Rss

Melón de Torre Pacheco-Murcia Igp

23.09.2015

«MELÓN DE TORRE PACHECO-MURCIA»

N. UE ES-PGI-0005-01235-28.5.2014

IGP ( X )

1. Nome «Melón de Torre Pacheco-Murcia»

2. Stato membro o paese terzo Spagna

3. Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1. Tipo di prodotto Classe 1.6: Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati.

3.2. Descrizione del prodotto a cui si applica la denominazione di cui al punto 1

Il «Melón de Torre Pacheco-Murcia» è un melone della varietà Saccharinus Naud tipo «Piel de Sapo». Deriva da una pianta della famiglia delle Cucurbitaceae e la sua denominazione botanica è Cucumis melo L.
Caratteristiche del prodotto.

Caratteristiche fisico-chimiche:
— BRIX MINIMO: 12
— CONSISTENZA DELLA POLPA NON INFERIORE A: 2,5 kg/cm2

Caratteristiche organolettiche:
Dolce, con consistenza compatta.

3.4. Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata

Produzione agricola:
le fasi sono le seguenti:
— coltivazione di piante in vivaio,
— trapianto,
— tecniche di coltivazione senza l'utilizzo di riscaldamento,
— impollinazione tramite l'introduzione di alveari,
— raccolta a mano.

3.5. Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento ecc. del prodotto cui si riferisce la denominazione registrata


3.6. Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto cui si riferisce la denominazione registrata

Le industrie preposte al condizionamento e/o alla commercializzazione, che possono essere ubicate all'interno o all'esterno della zona geografica dell'I.G.P. «Melón de Torre Pacheco-Murcia», apporranno sui frutti un'etichetta e/o una controetichetta numerata, che funge da certificato e permette la tracciabilità del prodotto nella fase di commercializzazione, sulla quale figurano i seguenti dati: il numero, la menzione obbligatoria dell'Indicazione Geografica Protetta o IGP «Melón de Torre Pacheco-Murcia», il logo dell'UE e il logo dell'indicazione geografica protetta, riportati qui di seguito:
melon torre pacheco

4. Delimitazione concisa della zona geografica

La zona di produzione dei meloni protetti dall'IGP «Melón de Torre Pacheco-Murcia» comprende i territori dei seguenti comuni della provincia di Murcia:
Cartagena, Fuente Álamo, La Unión, Los Alcázares, San Javier, San Pedro del Pinatar, Torre Pacheco, nonché i seguenti distretti del comune di Murcia:
Avileses, Baños y Mendigo, Corvera, Gea y Truyols, Lobosillo, Los Martínez del Puerto, Valladolises, Sucina.

5. Legame con la zona geografica

La reputazione di questi meloni deriva dalle loro caratteristiche specifiche, come la dolcezza, dovute in gran parte ai fattori climatici, pedologici e umani. Ad esse è fatto riferimento nei documenti storici che vanno dal 1597 sino ai giorni nostri.
La coltivazione del melone a Torre Pacheco-Murcia risale infatti all'inizio del ventesimo secolo (1905), epoca in cui sono realizzati i primi impianti su superfici ridotte essenzialmente destinati al consumo proprio.
Le qualità intrinseche del prodotto derivano dalle caratteristiche naturali della zona. La zona di produzione è caratterizzata da un clima mediterraneo subarido a tendenza marittima (umidità relativa più alta) con temperatura media annua di 17-18 °C, estati calde, priva tuttavia di elementi nettamente continentali, data la sua vicinanza al mare e l'assenza di barriere orografiche sul litorale. I livelli medi di evapotraspirazione potenziale sono elevati, e durante i mesi di luglio e agosto possono raggiungere 170 mm nelle località della regione. L'oscillazione termica annuale è ridotta, pari a circa 15 °C. Questi fattori, unitamente alla scarsissima pluviometria media, inferiore a 350 mm, determinano l'ecosistema della zona e esercitano un'influenza sulle caratteristiche del suolo.
Il clima mite, influenzato dalla vicinanza del mare, e l'assenza di gelate nel periodo di crescita, consentono la coltivazione precoce dei meloni, in modo da ottenere un lungo periodo vegetativo e quindi un crescita dei meloni molto lenta, frutti con polpa più consistente e, una volta raccolti, una maggior durata di conservazione. Inoltre, i meloni maturano durante un periodo di massima insolazione e con una ridotta escursione termica tra il giorno e la notte, elementi che favoriscono la maturazione e conferiscono loro migliori qualità organolettiche. La maturazione del melone coincide con il periodo di scarse precipitazioni e di giornate soleggiate, il che favorisce la qualità dei frutti e li rende più dolci. Inoltre le temperature non superano mai i 35 °C: temperature superiori potrebbero danneggiare i meloni provocando ustioni e un invecchiamento precoce del frutto.
Gli studi indicati qui di seguito confermano le caratteristiche tipiche del melone di questa zona: una maggiore dolcezza, dovuta a un tenore più elevato in saccarosio, e la consistenza della polpa del melone di Torre Pacheco-Murcia:
— Studio condotto dall'IMIDA, «Caracterización de las cualidades del melón tipo piel de sapo cultivado en Murcia-Cartagena» (2011), su un totale di 120 campioni raccolti in 18 località. Qualità medie che definiscono il melone di Murcia-Torre Pacheco (2010-2011), determinate sulla base di 119 campioni raccolti in 21 località.
— Università di Cartagena, «Valoración en postcosecha de las características y constituyentes saludables del melón tipo piel de sapo cultivado en Murcia respecto al de otra zona de producción» (2011).
Quanto sopra descritto dimostra l'impatto locale e regionale di questo melone, legato alla tradizione culturale relativa alla reputazione del prodotto, che si evidenzia in particolare durante la celebrazione delle Fiestas del Melón de Torre Pacheco che ricorrono dal 1969. Il prodotto è indicato anche in varie pubblicazioni sulla gastronomia della regione.
Questa fama si riflette nella sua posizione sul mercato, dove è venduto a prezzi più elevati rispetto a tutti gli altri meloni spagnoli (1984-86).
A partire dal 1974, questi meloni sono stati venduti sia sul mercato nazionale che su quello estero, e la loro qualità è anche stata menzionata sulla stampa straniera.
Le numerose lettere di clienti rispecchiano anche la forte domanda del prodotto, in particolare nei mesi di giugno e luglio.
Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)
http://www.carm.es/web/pagina?IDCONTENIDO=96240&IDTIPO=60&RASTRO=c491$m1185,34702
(1) GU L 343 del 14.12.2012, pag. 1.

Nome: Melón de Torre Pacheco-Murcia
Countries of Origin: ES Tipo di domanda: IGP
Dossier Number: ES/PGI/0005/01235 Tipo di prodotto: Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati
Situazione Registrata

Data di presentazione 28.05.2014
Date of Publication: 28.04.2015
Date of Registration: 23.09.2015

Official Journal Publications

Official Journal L246 23.09.2015
Official Journal C139 28.04.2015