Homokháti őszibarack pálinka Ig

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

Domo Rosada Sardinia Affitti brevi

 

 

Homokháti őszibarack pálinka è un Acquavite di frutta ed ha un aroma e un gusto caratteristici grazie alle pesche coltivate nella regione di Homokhátság: il suo aroma è delicatamente fragrante e agrumato, che ricorda il fruttato della pesca matura; note di agrumi sono evidenti anche nel gusto, che è sottilmente dolce, con un finale morbido.

Ig Homokháti őszibarack pálinka Hu

HOMOKHÁTI ŐSZIBARACK PÁLINKA

N. UE: PGI-HU-02471 – 25 maggio 2018

1.    Nome

'Homokháti őszibarack pálinka'

2.    Categoria di bevanda spiritosa

Acquavite di frutta (categoria n. 9 del regolamento (CE) n. 110/2008)

3.    Descrizione della bevanda spiritosa

3.1.   Caratteristiche fisiche, chimiche e/o organolettiche

Caratteristiche chimico-fisiche

Contenuto di acido cianidrico

massimo 5 g/hl di 100 % vol. alcol

Contenuto totale di sostanze volatili

minimo 250 g/hl di 100 % vol. alcol

Contenuto di rame

massimo 7 mg/kg di prodotto finito

Caratteristiche organolettiche

Colore: limpido, incolore.

Profumo: un profumo fine e discreto che ricorda il fruttato della pesca matura con note di agrumi delicatamente aromatiche, talvolta con un leggero aroma di marzapane.

Sapore: note agrumate fresche, con una struttura caratteristica, di medio corpo, robusta, accompagnate da un gusto di pesca matura e discreta acidità, e un finale lungo, morbido ma caratteristico.

3.2.   Caratteristiche specifiche (rispetto alle bevande spiritose della stessa categoria)

Homokháti őszibarack pálinka

'Homokháti őszibarack pálinka' ha un aroma e un gusto caratteristici grazie alle pesche coltivate nella regione di Homokhátság: il suo aroma è delicatamente fragrante e agrumato, che ricorda il fruttato della pesca matura; note di agrumi sono evidenti anche nel gusto, che è sottilmente dolce, con un finale morbido.

4.    Area geografica interessata

L'«Homokháti őszibarack pálinka» è prodotto entro i confini amministrativi dei seguenti comuni: Mórahalom, Ásotthalom, Domaszék, Zákányszék, Ruzsa, Öttömös, Pusztamérges, Üllés, Bordány, Forráskút, Zsombó, Szatymaz, Kelebia e Balotaszállás.

L'«Homokháti őszibarack pálinka» può essere schiacciato, fermentato, distillato in vaso e fatto riposare solo in distillerie commerciali di pálinka situate all'interno di questa zona geografica.

5.    Metodo per ottenere la bevanda spiritosa

Le fasi principali della produzione della pálinka sono le seguenti:

un)

Selezione e accettazione del frutto

B)

Ammostamento e fermentazione

C)

Distillazione

D)

Riposo

e)

Trattamento e produzione della pálinka

a)    Selezione e accettazione del frutto

L'ingrediente base della pálinka è il frutto a piena maturazione di buona o eccellente qualità coltivato nella zona geografica. L'accettazione quantitativa del frutto si basa sul peso.

In fase di accettazione il controllo di qualità viene effettuato sulla base di una valutazione organolettica (maturazione – da matura a surmatura – sana, pulita, esente da corpi estranei – terriccio, foglie, rametti, sassi, metallo o altro – e da muffe o marciumi ), mediante campionamento.

b)    Ammostamento e fermentazione

Il nocciolo del frutto deve essere rimosso utilizzando uno snocciolatore.

Durante la fermentazione è importante impostare con precisione la temperatura (a 16-23 °C), per raggiungere il valore di pH ottimale (2,8-3,2) e per controllare il contenuto zuccherino e alcolico.

Il tenore zuccherino deve essere ridotto al di sotto dei 5 °Brix a fine fermentazione.

La pálinka non va zuccherata durante il processo di produzione, nemmeno per arrotondare il gusto finale.

c)    Distillazione

L'«Homokháti őszibarack pálinka» può essere prodotto mediante distillazione a due stadi, utilizzando un tradizionale sistema di distillazione pot-still, che garantisce la giusta qualità. La distillazione pot-still è una tecnica di doppia distillazione frazionata che utilizza una pentola con una capacità massima di 1 000 litri.

d)    Riposo

'Homokháti őszibarack pálinka' deve essere riposato fino a quando non diventa ben bilanciato.

Se la temperatura esterna è superiore a 25  ° C, l'aria del magazzino deve essere raffreddata mediante impianto di condizionamento, oppure umidificata mediante getto d'acqua almeno una volta alla settimana.

e)    Trattamento e produzione della pálinka

In linea con il severo regolamento sui prodotti imbottigliati (± 0,3 % V/V), la gradazione alcolica della pálinka riposata deve essere adeguata al livello idoneo al consumo mediante l'aggiunta di acqua potabile di buona qualità. L'acqua può essere distillata, demineralizzata, permutata o addolcita.

La pálinka riposata può essere raffreddata e filtrata. Se necessario, possono essere effettuati anche ulteriori trattamenti mediante opportuni coadiuvanti tecnologici, al fine di affinare il prodotto ed eliminare eventuali metalli pesanti. La pálinka può quindi essere imbottigliata.

Una volta raggiunta la gradazione alcolica appropriata, la pálinka può essere versata in bottiglie lavate e chiuse utilizzando chiusure a vite in alluminio sigillate, o tappi a vite o tappi di sughero che soddisfino i criteri di confezionamento degli alimenti. Le bottiglie possono essere di vetro o ceramica.

6.    Legame con l'ambiente geografico o l'origine

6.1.   Dettagli dell'area geografica o dell'origine rilevanti per il collegamento

I dettagli dell'area geografica o dell'origine rilevanti per il collegamento si basano su quattro pilastri:

un)

La terra e la struttura del suolo unica dell'Homokhátság

B)

Il distinto microclima dell'Homokhátság

C)

Le varietà di pesche coltivate nell'Homokhátság

D)

Fattori umani

a)    Il terreno e la struttura unica del suolo dell'Homokhátság

L'area geografica interessata è costituita dalle terre non chernozem della cresta sabbiosa della Grande Pianura meridionale (Homokhátság), che si trovano all'interno delle pianure tra i fiumi Danubio e Tibisco, estendendosi a sud-ovest della città di Szeged nella contea di Csongrád.

Il terreno sabbioso della regione di Homokhátság è particolarmente adatto all'orticoltura e alla frutticoltura, poiché è ben drenato e si riscalda rapidamente. I terreni sabbiosi di humus sono composti principalmente da cristalli di quarzo. I terreni sabbiosi hanno in genere un basso contenuto di colloidi (max. 5%), che consente loro di drenare rapidamente. I terreni sabbiosi sono anche ricchi di mica, che fornisce alle piante nutrienti (potassio, boro, ferro, zinco).

b)    Il distinto microclima dell'Homokhátság

Il clima della regione di Homokhátság è estremamente continentale, con estati notevolmente calde, secche e aride. Le temperature variano notevolmente nel corso della giornata durante il periodo di maturazione. Questa regione ha il maggior numero di ore di sole del paese (oltre 2 600 ore).

c)    Le varietà di pesche coltivate nell'Homokhátság

L'«Homokháti őszibarack pálinka» deve essere preparato utilizzando varietà di pesche originarie della zona geografica definita al punto 4. Tutte queste varietà sono riconducibili al ramo di pesco selvatico, dove il seme di pesco selvatico viene utilizzato come seme di semina, che dopo la semina diventa la piantina su cui si innestano rami nobili. La combinazione di queste varietà assicura che i sapori unici delle pesche coltivate nella regione di Homokhát si riflettano nelle caratteristiche organolettiche della pálinka ottenuta da quelle pesche, caratteristiche come una freschezza agrumata, una dolcezza sottile e un finale morbido.

d)    Fattori umani

L'«Homokháti őszibarack pálinka» è tradizionalmente prodotto nella zona geografica mediante distillazione con alambicco. La conoscenza della tradizionale tecnica di produzione viene tramandata di generazione in generazione. La distillazione pot-still è un processo tradizionale in cui le note gustative e aromatiche emergono in uno stile caratteristico espresso nella pálinka. Poiché la distillazione è una delle pietre miliari della produzione della pálinka a base di pesche, è il know-how umano che conferisce al prodotto finito – 'Homokháti őszibarack pálinka' – la sua proprietà unica dei sapori delle pesche coltivate nella zona geografica. Ci vuole particolare esperienza per preparare la pálinka, soprattutto perché la pálinka è raramente prodotta con le pesche.

6.2.   Caratteristiche specifiche della bevanda spiritosa riconducibili alla zona geografica

Il legame tra l'«Homokháti őszibarack pálinka» e la zona geografica si basa sulla qualità dei prodotti.

L'alto numero di ore di sole permette alle pesche di maturare completamente e l'ampia variazione delle temperature nel corso della giornata rende le pesche dolci e succulente. Grazie al terreno sabbioso e micaceo, le pesche sono leggere e fresche agrumate, mentre la mica, ricca di oligoelementi, rappresenta l'alto contenuto di sostanza secca delle pesche. Come risultato di questi fattori, le pesche coltivate nell'Homokhátság hanno un contenuto elevato, un gusto e un aroma ricchi e un finale morbido.

La tecnica della distillazione pot-still tipicamente esalta gli aromi della pesca matura in 'Homokháti őszibarack pálinka': la pálinka è caratterizzata da un gusto robusto, caratteristico, leggermente acidulo, ma con un aroma sottilmente fragrante e discreto.

Grazie alle ricche note aromatiche delle pesche originarie dell'Homokhátság e alla tecnica di distillazione utilizzata, l'«Homokháti őszibarack pálinka» presenta un elevato contenuto di sostanze volatili e un caratteristico gusto di medio corpo. Le ricche note aromatiche conferiscono alla pálinka un finale lungo ma morbido.

7.    Disposizioni dell'Unione Europea o nazionali/regionali

Legge XI del 1997 sulla protezione dei marchi e delle indicazioni geografiche

Atto LXXIII del 2008 su pálinka, vinaccia pálinka e Consiglio nazionale di Pálinka

Decreto del Governo n. 158/2009 del 30 luglio 2009 recante le modalità di tutela delle indicazioni geografiche dei prodotti agricoli e alimentari e di verifica dei prodotti

Decreto del Governo n. 22/2012 del 29 febbraio 2012 sull'Ufficio nazionale per la sicurezza della filiera alimentare

Regolamento (CE) n. 110/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2008, relativo alla definizione, descrizione, presentazione, etichettatura e protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose e che abroga il regolamento (CEE) n. 1576/89 del Consiglio

Regolamento di esecuzione (UE) n. 716/2013 della Commissione, del 25 luglio 2013, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 110/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla definizione, descrizione, presentazione, etichettatura e protezione dei indicazioni geografiche delle bevande spiritose

8.    Richiedente

Nome: Kerekes Pálinka - ditta individuale Pál Kerekes

Indirizzo: Szegfű János u. 5-7, 6787 Zakányszék, Ungheria

Indirizzo e-mail: kerekespal@vipmail.hu, lkerekes01@gmail.com

tel. +36 705756684, +36 304091041

9.    Supplemento all'indicazione geografica

-

10.    Norme specifiche di etichettatura

La designazione contiene, oltre agli elementi previsti dalla normativa, anche:

'földrajzi árujelző' [indicazione geografica] (separato dal nome)


1 )   GU L 130 del 17.5.2019, pag. 1 .

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie IG o con i tag Homokháti őszibarack pálinka, ungheria, ig, categoria ig9, ungheria ig ig9, ungheria ig, ungheria ig9, acquavite di frutta

 

Ultimi articoli

  • Vicenza Dop - Italia
  • Pernil Cerretà Igp - Spagna
  • Valašský frgál Igp
  • Sebadas / Seadas / Sabadas / Seattas /Savadas / Sevadas di Sardegna Igp - Italia
  • Μακαρόνια της Σμίλας/ Makaronia tis Smilas/ Μακαρόνια του Σκλινιτζιού/ Makaronia tou Sklinitziou Igp