Lough Neagh Pollan Dop

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

 

A member of the Salmonid family, Lough Neagh Pollan is the name given to the lacustrine fish of the species Coregonus pollan which are harvested as a wild fish.

Lough Neagh Pollan è il nome attribuito al pesce lacustre della specie Coregonus pollan, appartenente alla famiglia dei salmonidi, che viene catturato allo stato selvatico

Dop Lough Neagh Pollan Gb

 

«Lough Neagh Pollan»

N. UE: PDO-GB-2159 — 28.7.2016

DOP ( X ) IGP ( )

1.   Denominazione

«Lough Neagh Pollan»

2.   Stato membro o paese terzo

Regno Unito

3.   Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.7 — pesci, molluschi, crostacei freschi e prodotti derivati.

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica la denominazione di cui al punto 1

«Lough Neagh Pollan» è il nome attribuito al pesce lacustre della specie Coregonus pollan, appartenente alla famiglia dei salmonidi, che viene catturato allo stato selvatico. Dal punto di vista genetico il coregone del Lough Neagh è specifico della zona del Lough Neagh e di conseguenza può essere catturato esclusivamente nella zona geografica delimitata del Lough Neagh.

Il coregone del Lough Neagh presenta una livrea argento brillante, con una sfumatura dorsale scura e pinne di colore pallido. Sotto il profilo morfologico si distingue dagli altri coregonidi presenti nelle isole britanniche per le caratteristiche seguenti:

mandibola inferiore non sporgente

41 - 48 branchiospine

74 - 92 scaglie sulla linea laterale.

Le dimensioni minime per la commercializzazione del coregone del Lough Neagh sono di 205 mm di lunghezza. Di norma i pesci di queste dimensioni vivono tra i 3 e i 4 anni e pesano tra i 76 e i 210 grammi. Il coregone del Lough Neagh viene venduto intero, eviscerato oppure sfilettato, sia fresco che congelato.

Da crudo il coregone del Lough Neagh ha un sentore delicato di pesce. La carne è di colore bianco pallido lucido, con una lieve sfumatura di rosa, mentre la pelle privata delle scaglie è di colore argento brillante.

Una volta cucinata la carne si presenta bianca e lucida. L’aroma e il gusto sono delicati, con un piacevole nota terrosa e un sapore delicato. La consistenza è liscia e piuttosto morbida, spesso ritenuta alquanto consistente per un pesce di queste dimensioni.

3.3.   Mangimi (solo per i prodotti di origine animale) e materie prime (solo per i prodotti trasformati)

3.4.   Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata

Il coregone del Lough Neagh dev’essere catturato e lavorato nella zona geografica definita, utilizzando il metodo tradizionale delle reti da posta e da imbrocco (note localmente come tramagli). A seconda delle esigenze dei clienti, la lavorazione avviene in due modi: intero eviscerato oppure sfilettato.

Coregone del Lough Neagh intero eviscerato

La lavorazione del coregone del Lough Neagh intero eviscerato comporta la rimozione delle squame, l’eviscerazione e la pulitura.

Coregone del Lough Neagh sfilettato

Non vi è una procedura prestabilita e la sfilettatura può essere completata manualmente oppure quale parte di operazioni più ampie, con l’impiego di macchinari industriali.

3.5.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento ecc. del prodotto cui si riferisce la denominazione registrata

Lough Neagh Pollan

3.6.   Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto cui si riferisce la denominazione registrata

4.   Delimitazione concisa della zona geografica

L’area geografica consta del Lough Neagh, nell’Irlanda del nord (54,6302 lat., 6,4380 long.) e comprende una frangia terrestre entro un perimetro di 2 miglia (3 Km) intorno al lago, in cui si svolgono tutte le operazioni di lavorazione del coregone del Lough Neagh.

5.   Legame con la zona geografica

Il coregone è l’unico vertebrato europeo presente esclusivamente in Irlanda, unicamente nei cinque laghi seguenti:

Lough Allen

Lough Ree

Lough Derg

Lough Erne (inferiore)

Lough Neagh

Con una superficie di 151 miglia quadrate (392 km2) e una profondità media di 8,9 metri, il Lough Neagh è il lago più vasto delle isole britanniche nonché uno dei più grandi laghi dell’Europa nord-occidentale. È alimentato da 8 corsi d’acqua e sfocia in mare attraverso il corso inferiore del fiume Bann, sulla sponda settentrionale del lago. Il coregone del Lough Neagh è una specie esclusivamente lacustre, che non è presente nei tributari circostanti.

Le caratteristiche del coregone del Lough Neagh sono legate all’ambiente in cui cresce, che a loro volta hanno influenzato la messa a punto dei metodi tradizionali di pesca con reti da posta e da imbrocco (note localmente come tramagli) per la sua cattura.

Queste caratteristiche sono il risultato della differenziazione genetica rispetto al suo parente vivente più prossimo, l’Omul artico (circa 200 000 anni fa) e della sua sopravvivenza e successivo confinamento in una zona geografica ristretta. Con l’aumento della temperatura e della salinità del mare, il coregone del Lough Neagh ha perso il suo comportamento migratorio e si è confinato in habitat di acqua dolce come quello del Lough Neagh. A differenza di tutti gli altri membri della famiglia dei cisco, che si trovano nei climi artici, il coregone del Lough Neagh si è evoluto per vivere in acque temperate. L’analisi del DNA indica che il coregone del Lough Neagh ha colonizzato il lago dopo l’era glaciale Saaliana circa 200 000 anni fa, mentre le altre popolazioni irlandesi si sono stabilite nel corso dell’era glaciale Devensiana circa 40 000 anni fa. Il coregone del Lough Neagh è l’unico vertebrato europeo che si trova unicamente in Irlanda, mentre quella del Lough Neagh è l’unica popolazione vitale di coregone commercialmente sfruttabile del mondo.

Uno studio genetico svolto sugli stock di coregone irlandese (Coregonus pollan) dei laghi Lough Ree, Allen, Neagh e Erne utilizzando una sequenza di 10 marker microsatellitari indica una differenziazione genetica relativamente importante in questi marker tra i tre principali cluster genetici: Lough Neagh, Lough Erne e Lough Allen/Ree. Questi risultati dimostrano che il coregone del Lough Neagh si differenzia geneticamente da tutte le altre popolazioni di coregone.

I numerosi fiumi che confluiscono nel Lough Neagh creano grandi depositi di sedimenti nel lago. Si tratta di sedimenti molto scuri, composti da limi e argille, sostanza organica e frustoli di diatomee. Limi e argille derivano essenzialmente dal materiale trasportato in sospensione dalle acque fluviali, mentre la sostanza organica si forma in parte da fonti di captazione e in parte da materiale prodotto all’interno del lago. Di conseguenza, il Lough Neagh è ricco di nutrienti (ipereutrofico) ed è costantemente areato dai venti circolanti, il che impedisce alla natura arricchita del lago di subire un brusco calo dei livelli di ossigeno nei mesi più caldi.

Grazie alla combinazione di nutrienti e di livelli costanti di ossigeno, il lago mantiene una popolazione consistente di invertebrati, che a sua volta alimenta la produzione dell’unica popolazione commercialmente sfruttabile di coregone del mondo. La natura dei sedimenti presenti nel lago ne fa un habitat adatto per una miriade di invertebrati. Il coregone del Lough Neagh si ciba di plancton, larve di insetto (soprattutto quelle di chironomidi) e del crostaceo glaciale Mysis salemaai, che costituisce la parte più importante della sua dieta. La pronta disponibilità di questa dieta a base di invertebrati, unitamente allo stato ipereutrofico e alla natura ben variata del lago, contribuiscono alla crescita rapida che caratterizza il coregone del Lough Neagh. Il coregone del Lough Neagh presenta una distribuzione ampia in tutto il lago, ma ha un habitat preferito collegato alla fase storica, alla topografia, al substrato, alla profondità dell’acqua e alla stagione.

Nel Lough Neagh non esiste tuttavia alcuna altra specie di pesci simili; l’altro salmonide che vive nel Lough Neagh, la salmotrota (Salmo trutta L.) raggiunge una lunghezza di 99 mm alla fine del primo anno di vita e 162 mm alla fine del secondo anno di vita. La salmotrota matura all’età di 3 anni (vive fino a 8 anni) e lascia il Lough Neagh per riprodursi in autunno negli affluenti limitrofi. Rispetto a questi pesci il coregone del Lough Neagh è un pesce a crescita veloce e di vita breve, che raggiunge in media una dimensione di 140 mm alla fine del primo anno di vita e di 170 mm alla fine del secondo anno di vita. Il coregone del Lough Neagh raggiunge la maturità all’età di 2 anni e vive mediamente 3-4 anni. Si riproduce a dicembre nelle acque poco profonde del Lough Neagh, depositando le uova sulla ghiaia o sul substrato roccioso.

Soltanto il Lough Neagh contiene uno stock sufficiente per alimentare la pesca commerciale, dato che gli altri laghi irlandesi contengono solo piccole popolazioni residue.

Prima del 1900 la cattura del coregone del Lough Neagh era l’attività preponderante nel lago. Il coregone del Lough Neagh è tuttora considerato come una specie economicamente importante e, in funzione del periodo dell’anno, costituisce una quota significativa delle catture.

Diversi documenti storici testimoniano del ruolo fondamentale del coregone del Lough Neagh nel patrimonio gastronomico della regione da secoli e ancora oggi questo pesce è molto apprezzato per le sue caratteristiche uniche dai consumatori più esigenti.

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)

https://www.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/495437/20160126-lough-neagh-pollan-pdo.pdf

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Dop o con i tag categoria 1-7, dop, dop-categoria 1-7, pesci, regno unito, regno unito 1-7, regno unito dop, regno unito dop 17

 

Ultimi articoli

  • Nagykun rizs Igp
  • Pesca di Delia Igp
  • Ennstaler Steirerkas Dop
  • Vanille de l'île de La Réunion Igp - Francia
  • Jászsági nyári szarvasgomba Igp - Ungheria