Alho da Graciosa Igp

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

Domo Rosada Sardinia Affitti brevi

 

 

Alho da Graciosa – garlic of the species Allium sativum L. – is presented in the form of dried bulbs, either individually or in braids, each with a diameter of at least 3 cm, measured across the peeled bulb

Alho da Graciosa – aglio della specie Allium sativum L. – si presenta sotto forma di bulbi essiccati, singolarmente o in trecce, ciascuno con un diametro di almeno 3 cm, misurati attraverso il bulbo sbucciato. E' coltivato sull'isola di Graciosa nell'arcipelago delle Azzorre

IgpAlho da Graciosa Pt

ALHO DA GRACIOSA

N. UE: PGI-PT-02605 – 11 maggio 2020

DOP ( ) IGP (X )

1.    Nome/i [di DOP o IGP]

'Alho da Graciosa'

2.    Stato membro o Paese terzo

Portogallo

3.    Designazione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.6. Frutta, verdura e cereali, freschi o trasformati

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica il nome in (1).

Alho da Graciosa

'Alho da Graciosa' – aglio della specie Allium sativum L. – si presenta sotto forma di bulbi essiccati, singolarmente o in trecce, ciascuno con un diametro di almeno 3 cm, misurati attraverso il bulbo sbucciato.

I bulbi, di forma ovoidale e avvolti da vari strati di buccia esterna bianca di facile rimozione, sono costituiti da chiodi di garofano dalla consistenza soda e liscia avvolti da bucce rosa rossastre.

All'olfatto i chiodi di garofano 'Alho da Graciosa' si distinguono per il loro aroma di intensità medio-bassa, anche non schiacciato.

In termini di gusto, 'Alho da Graciosa' ha un sapore intenso, molto gradevole con poco retrogusto.

Aspetti importanti della sua composizione chimica includono i suoi alti livelli di zinco (oltre 7 mg/kg), ferro (oltre 8 mg/kg), magnesio (oltre 170 mg/kg) e allicina (oltre 3 500 mg/kg), che dà Proprietà di conservazione degli alimenti 'Alho da Graciosa'.

3.3.   Mangimi (solo per prodotti di origine animale) e materie prime (solo per prodotti trasformati)

3.4.   Fasi specifiche della produzione che devono avvenire nella zona geografica individuata

Tutte le fasi della produzione (selezione dei migliori spicchi d'aglio per la semina, la coltivazione e la raccolta).

3.5.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento, ecc. del prodotto a cui si riferisce la denominazione registrata

3.6.   Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto a cui si riferisce il nome registrato

4.    Definizione sintetica dell'area geografica

L'isola di Graciosa nell'arcipelago delle Azzorre.

5.    Legame con l'area geografica

Il legame si basa sulle caratteristiche e qualità specifiche di 'Alho da Graciosa'.

Per quanto riguarda la sua reputazione, va notato che 'Alho da Graciosa' è stato coltivato con successo nell'isola di Graciosa dall'arrivo dei primi coloni all'inizio del XV secolo, grazie alle favorevoli condizioni pedoclimatiche.

Nel corso delle generazioni l'aglio di Graciosa è stato migliorato, in quanto i produttori selezionano gli esemplari migliori per la propagazione, cioè quelli che ne conservano le caratteristiche principali, come il colore e la dimensione.

Quando l'isola fu colonizzata per la prima volta, il modello delle precipitazioni e il terreno fertile si sono rivelati buoni per la coltivazione di frutta e verdura. L'aglio che veniva coltivato dagli isolani, che erano per lo più agricoltori di sussistenza, si distingueva dalle altre colture.

Graciosa è sempre stata conosciuta come la Terra do Alho (paese dell'aglio) e l'aglio è raffigurato sullo stemma di una delle parrocchie più iconiche dell'isola, la parrocchia di São Mateus.

È da queste circostanze che 'Alho da Graciosa' trae le sue qualità specifiche, caratterizzate dal suo profumo di intensità medio-bassa, anche non pigiato, e dal suo sapore intenso, molto gradevole, con scarso retrogusto, che sono dovute non solo al suolo dell'isola e condizioni climatiche ma anche alla cura dei produttori nel corso degli anni, senza cultivar importate da altre regioni.

Sebbene il clima dell'isola di Graciosa, come quello delle altre isole dell'arcipelago, abbia caratteristiche oceaniche temperate, Graciosa ha le precipitazioni più basse delle Azzorre, i mesi più secchi sono maggio e agosto. Ciò è dovuto alla sua topografia, caratterizzata da pianure a bassa quota, riparate dai forti venti e ben soleggiate.

I suoli di Graciosa sono suoli marroni andici standard e sottili e suoli regolici derivati ​​da roccia basaltica o da materiale piroclastico che giace su roccia basaltica poco profonda.

Questi terreni vulcanici, dal pH leggermente acido o neutro, sono ricchi di micronutrienti, come zinco e ferro, essenziali per lo sviluppo delle giovani piante e per la formazione della clorofilla e la fotosintesi. Tale terreno è buono per la coltivazione dell'aglio e favorisce la formazione di allicina, favorendo così lo sviluppo dell'aglio e conferendogli le caratteristiche elencate al punto 3.2.

Il contenuto di allicina varia considerevolmente a causa di alcuni fattori ambientali e l'alto pH del suolo, alti livelli di soleggiamento e scarse precipitazioni ne aumentano la concentrazione nell'aglio (Eagling e Sterling, 2000).

Il contenuto medio di allicina dell'aglio varia tra 1 800 mg/kg e 3 600 mg/kg, mentre l'analisi dell'«Alho da Graciosa» mediante cromatografia liquida ad alte prestazioni ha rivelato un contenuto medio di allicina superiore a 3 500 mg/kg.

Per quanto riguarda le condizioni di coltivazione, il pH medio del suolo nell'isola di Graciosa è 6,2, che, insieme alla scarsa piovosità e all'aspetto soleggiato del terreno, favorisce la formazione dell'allicina, che è il principale costituente antimicrobico dell'Alho da Graciosa .

Per le sue qualità, i visitatori dell'isola cercano spesso specialità culinarie condite o preparate con 'Alho da Graciosa', come la famosa salsa molhanga servita con pesce fresco, il piatto di pesce molho à pescador, la tipica salsiccia di Graciosa (linguiça da Graciosa) o le patelle alla griglia (lapas grelhadas), che fanno dell'Alho da Graciosa un prodotto molto apprezzato che viene utilizzato da rinomati chef non solo per il suo sapore e aroma inconfondibili, ma anche perché è riconosciuto per le sue qualità di conservazione degli alimenti a causa della il suo alto contenuto di allicina.

'Alho da Graciosa' è stato testato come inibitore della Listeria monocytogenes – un microrganismo patogeno in grado di sopravvivere e crescere sugli alimenti a temperature refrigerate, che ne rende difficile il controllo – ed è risultato avere una capacità inibitoria maggiore rispetto ad altri aglio rosa sul mercato (Voz do Campo, numero 224, e Pimentel, Paulo (2008) Università delle Azzorre).

I test effettuati sulla carne macinata hanno anche mostrato che 'Alho da Graciosa' ha chiaramente rallentato la crescita di L. monocytogenes fino al terzo giorno di refrigerazione (Voz do Campo, numero 224, e Pimentel, Paulo (2008) Università delle Azzorre).

Per quanto riguarda la reputazione e la fama di 'Alho da Graciosa', vale la pena ricordare l'iniziativa presa dalla Camera di Commercio di Angra do Heroísmo e dal Centro Affari Graciosa nel 2019 nell'organizzare il primo festival 'Alho da Graciosa', con conferenze, cucina dimostrazioni, laboratori, attività scolastiche, menù speciali di ristoranti con piatti (dagli antipasti al dolce) a base di aglio, visite guidate e vendita di prodotti regionali, con l'obiettivo di pubblicizzare, commercializzare e promuovere 'Alho da Graciosa'.

In quell'occasione, numerosi articoli pubblicati sui principali giornali regionali e nazionali, in particolare Público e Açoriano Oriental, e riviste specializzate, come Vida Rural, Voz do Campo, Agrotec e Agronecócios, tra gli altri media, non solo hanno dato grande risalto al festival stesso ma soprattutto ha puntato l'attenzione sulle qualità di 'Alho da Graciosa', che sono state messe in mostra durante l'evento.

Gli articoli includevano 'E viva o alho! o da Graciosa que é diferente e único' [Viva l'aglio! Il caratteristico e unico aglio di Graciosa], pubblicato sul quotidiano Público, 'O Alho da Graciosa ainda vai dar que falar' ['Alho da Graciosa' sta ancora dando alla gente qualcosa di cui parlare], pubblicato sulla rivista Vida Rural, e 'O Alho da Graciosa, um composto natural com propriedades conservantes' ['Alho da Graciosa', un composto naturale con proprietà conservanti], pubblicato sulla rivista Negócios do Campo.

Il suddetto articolo intitolato 'E viva o alho! o da Graciosa que é diferente e único', pubblicato sul quotidiano Público, conteneva il seguente paragrafo: 'Da tempo immemorabile, Graciosa è conosciuta come l'isola dell'aglio, e dagli anni '50 la coltivazione dell'aglio acquistò importanza, assumendo notevole importanza per l'economia familiare locale (insieme a lupino, fagioli e cereali). L'aglio veniva distribuito tra le altre isole del gruppo centrale, note come ilhas de baixo, dal Fernão Magalhães, la nave che, a quei tempi, fungeva da collegamento tra loro. Tuttavia, tutto è cambiato dopo il terremoto del 1 gennaio 1980, che ha causato la distruzione e ha portato gran parte della popolazione a lasciare l'isola. I campi ei prodotti furono abbandonati e la coltivazione dell'aglio quasi cessò.'

'Alho da Graciosa' è stato recentemente scelto per rappresentare i prodotti delle Azzorre sul francobollo commemorativo emesso dall'ufficio postale portoghese, CTT – Correios de Portugal SA, in occasione della quarta edizione della Giornata Nazionale della Gastronomia. Il francobollo è stato lanciato durante le celebrazioni della Giornata Nazionale della Gastronomia organizzate dalla Confraria Gastrónomos dos Açores [Società alimentare delle Azzorre], in qualità di membro della Federação Portuguesa das Confrarias Gatronómicas [Federazione portoghese delle società del buon cibo].

Date le caratteristiche dell'Alho da Graciosa, che lo contraddistinguono come un prodotto molto apprezzato e pregiato, la domanda non si limita al mercato regionale. Al contrario, lo si può trovare anche altrove in Portogallo, dove viene utilizzato da alcuni dei migliori chef del Paese, che ne sfruttano così al meglio le qualità culinarie senza rischiare di odore o aroma eccessivi.

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)

https://tradicional.dgadr.gov.pt/images/prod_imagens/horticolas/docs/CE_Alho_Graciosa_IGP.pdf


1 )   GU L 343 del 14.12.2012, pag. 1 .

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Igp o con i tag Alho da Graciosa, portogallo, igp, categoria 1-6, portogallo igp 16, portogallo igp, portogallo 1-6, aglio

 

Ultimi articoli

  • Vicenza Dop - Italia
  • Pernil Cerretà Igp - Spagna
  • Valašský frgál Igp
  • Sebadas / Seadas / Sabadas / Seattas /Savadas / Sevadas di Sardegna Igp - Italia
  • Μακαρόνια της Σμίλας/ Makaronia tis Smilas/ Μακαρόνια του Σκλινιτζιού/ Makaronia tou Sklinitziou Igp