Novosedelské Slámové víno Dop

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

Domo Rosada Sardinia Affitti brevi

 

 

I vini passiti Novosedelská sono potenti, pieni, ricchi, eleganti e vellutati con uno straordinario bouquet di fiori, miele, frutta candita (pere, mele, mele cotogne, pesche, ananas, mandarino), il gusto combina la dolcezza del miele con l'acido raffinato.
Il vino passito Novosedelské della varietà Frankovka è caratterizzato dal colore dell'oro rosso con  riflessi ramati. Il profumo è di ampia struttura, inizialmente dominato da toni fruttati di melata,  frutti rossi maturi, (ciliegie, fragoline di bosco) in altri strati spicca un bouquet speziato di  cannella e chiodi di garofano.

 

1. Descrizione del villaggio vitivinicolo - delimitazione della zona
L'antico villaggio di Novosedly si trova nel distretto di Břeclav e giace in una pianura alluvionale della valle sulla riva destra del fiume Dyje, a sud di Drnholec. La fondazione del paese iniziò nel  XII secolo durante la costruzione della chiesa. All'inizio del XIII secolo, Novosedly apparteneva ai  capitoli della chiesa di Stará Boleslav. Nelle fonti scritte , il villaggio di Novosedly è menzionato  per la prima volta nel 1276, quando il capitolo dell'Antico Boleslav lo consegnò al monastero di  Dolnokounice, e anche allora la viticoltura sul terreno del monastero aveva una sua tradizione. Nel 1552 il paese ottenne il privilegio di vigna comunale e il diritto di osteria.
Dalla metà del XIV secolo fino al 1848, il villaggio appartenne alla tenuta di Drnholec, dove in  seguito estesi vigneti fornirono lavoro e risorse per l'operazione degli Invalides, un ricovero per  invalidi e reduci militari, istituito durante l'Austria-Ungheria.
Novosedly è attualmente uno dei quattro più grandi villaggi vinicoli della Repubblica Ceca. Le  aree vitate con una superficie di 455 ha fanno parte del più grande complesso di vigneti del  paese, che in totale con la superficie dei vigneti a Brod nad Dyjí, Dolní Dunajovice e Nový Přerov  ammonta a quasi 1000 ha e forma una superficie vitata quasi continua.
Il villaggio di Novosedly si trova nella regione della Moravia meridionale, nella parte sud- occidentale del distretto di Břeclav. Vicini con i villaggi di Brod nad Dyjí, Dobré Pole, Drnholec,  Jevišovka e Nový Přerov. Le uve per la produzione del vino passito Novosedelský possono essere  coltivate solo nei seguenti vigneti:
Stará Hora
· Superficie: 17 ha
· esposizione: J
· temperatura media annua in °C: 9,3
· precipitazioni annue in mm: 459
· altitudine in m: 220-270
Růžová hora
· superficie: 10 ha
· esposizione: SE
· temperatura media annuale in ° C: 9,3
· precipitazioni annue in mm: 459
· altitudine in m: 225-270
U božích muk
rif. Ares (2014) 1222199 - 17/04/2014
· superficie: 7 ha
· esposizione: SW
· temperatura media annua in °C: 9,3
· precipitazioni annue in mm: 459
· altitudine in m: 210-230
Nad sklepy
· superficie : 16 ha
· esposizione: SW
· temperatura media annua in °C: 9,3
· precipitazioni annue in mm: 459
· altitudine in m: 200-230
Slunečná
· superficie: 6 ha
· esposizione: J
· temperatura media annua in °C: 9,3
· precipitazioni annue in mm: 459
· altitudine in m: 205-229
Kamenný vrch
· superficie: 26 ha
· esposizione: J
· temperatura media annuale in °C: 9,3
· precipitazioni annue in mm: 459
· altitudine in m: 220-238
Janův vrch
· superficie: 7 ha
· esposizione: SW
· temperatura media annua in °C: 9,3
· precipitazioni annue in mm : 459
· altitudine in m : 192 - 220
1.1 Valutazione
meteorologica I dati meteorologici provengono da misurazioni e calcoli dell'Istituto idrometeorologico ceco (CHMI).
I dati meteorologici sono rappresentati dalle medie trentennali dei parametri climatici per il periodo 1980-2010
La temperatura media annuale è di 9,8°C. La temperatura media per la stagione di crescita (1  aprile - 31 ottobre) è di 15,5 ° C. La somma delle temperature effettive per la stagione  vegetativa è 1294,2 °C e questa sottoregione può essere classificata secondo HUGLIN e  SCHNEIDER (1998) nella zona 1. Il valore dell'indice eliotermico secondo HUGLIN (1978) è  1824,9 e classifica la sottoregione in categoria H-1 (zona temperata). La temperatura media del mese più caldo è di 20,1°C e quella del mese più freddo di -1,1°C. La temperatura media  massima per la stagione di crescita è di 21,2 ° C e la temperatura minima per la stagione di  crescita è di 9,8 ° C. Media annua la precipitazione totale nell'intera subregione vinicola di  Mikulov è di 509,6 mm e la precipitazione totale media per la stagione di crescita è di 362,7  mm. Il numero di ore di sole durante la stagione di crescita è di 1462,7 ore.
Lo straordinario microclima dei vigneti di Novi Sad, influenzato dallo scorrere del fiume Dyjí e dai laghi Pálava, in cui scorre il fiume Dyje, porta la nebbia mattutina in autunno e il caldo sole  durante il giorno, condizioni ideali per la crescita e la maturazione di uva. Durante la fase di  maturazione delle uve, il microclima contribuisce ad aumentare la concentrazione di zuccheri e  sostanze aromatiche.

1.2 Valutazione geologica e pedologica
Il sottosuolo geologico di tutti i percorsi dei vigneti di Novi Sad è paragonabile per natura ed età  al sottosuolo geologico dei vigneti caratteristici della regione del Médoc a Bordeaux, il cui  Terziario sedimenti si depositarono nelle baie dello stesso mare. Si tratta di argille ghiaiose ad  alto contenuto di calcio.
La composizione del suolo è raramente equilibrata in questa zona e rappresenta le condizioni  ideali per le varietà selezionate .

2. Tipi di prodotti vitivinicoli - Designazione dei vini
Secondo la legislazione nazionale, il vino passito è classificato come vino di qualità con un  attributo. Il vino passito può essere prodotto solo da uve che sono state conservate su paglia o canneto prima della lavorazione o sono state appese in un locale ventilato per almeno 3 mesi, e il  mosto ottenuto ha un tenore zuccherino di almeno 27 gradi di mosto standardizzato. Tuttavia,  se il mosto ha già una gradazione zuccherina di almeno 32 gradi rispetto al mosto standard, può  avvenire la pressatura. 
Vino passito Novosedelské - proprietà analitiche
min max nota
ACLOHOL TOTALE 20,8% vol. 35% vol.
ALCOOL EFFETTIVO 6% vol. 13% vol. RESIDENZA ZUCCHERIERA
TOTALE 180 g / l 350 g / l ACIDITÀ TOTALE 6 g / l 13 g / l CONTENUTO VOLATILE 35 meq / l (2,1 g / l) Secondo il Codice Viticolo degli ACIDI CONTENUTO TOTALE DI ANIDRIDE SOLFOROSA 400 mg / l Secondo il vino di Vinař - proprietà organolettiche 
I vini passiti Novosedelská sono potenti, pieni, ricchi, eleganti e vellutati con uno straordinario bouquet di fiori, miele, frutta candita (pere, mele, mele cotogne, pesche, ananas, mandarino), il gusto combina la dolcezza del miele con l'acido raffinato.
Il vino passito Novosedelské della varietà Frankovka è caratterizzato dal colore dell'oro rosso con  riflessi ramati. Il profumo è di ampia struttura, inizialmente dominato da toni fruttati di melata,  frutti rossi maturi, (ciliegie, fragoline di bosco) in altri strati spicca un bouquet speziato di  cannella e chiodi di garofano. Il gusto è massiccio, pieno, robusto, ma molto elegante con un retrogusto estremamente equilibrato di dolci di miele, tannini e acidità speziata.
Il vino passito Novosedelské della varietà Neuburg è caratterizzato da un colore ambrato- dorato. Il profumo è ampiamente strutturato, dall'inizio predominano i toni fruttati del miele d'acacia, i  frutti tropicali maturi (mango, avocado, litchi) in altri strati si avverte un bouquet di banana  secca, fichi o albicocche. Nel gusto è massiccio, pieno, robusto ma molto elegante, estremamente  armonico, con retrogusto di confettura di fichi.
Il vino passito Novosedelské della varietà Riesling vlašský è caratterizzato da un colore giallo  dorato frizzante.
Il profumo è di ampia struttura, fin dall'inizio predominano i toni floreali del miele di prato, in altri  strati si percepisce un bouquet di frutta stramatura (mele, pere, mele cotogne). Al gusto è  spiccatamente fruttato, pieno, potente, ma molto elegante con un retrogusto estremamente  equilibrato di dolcezza di miele, fruttato e acidità speziata.
Vino paglierino leggermente paglierino della varietà precoce Veltlin rosso è caratterizzato da un  colore giallo dorato.
Il profumo è di ampia struttura, inizialmente dominato da toni fruttati di miele di tarassaco, in  altri strati si trasforma gradualmente in un bouquet di frutti tropicali (ananas, lunetta, mango,  litchi). Al gusto è spiccatamente fruttato, pieno, corposo ma molto elegante con un retrogusto  estremamente equilibrato di dolcezza di miele, fruttato e acidità speziata.
Il vino passito Novosedly della varietà Riesling è caratterizzato da un colore oro miele. Il profumo è di ampia struttura, fin dall'inizio predominano i toni fruttati del miele di tiglio e dei frutti  tropicali maturi , (melone da zucchero, banana, litchi) in altri strati c'è un bouquet di noce  moscata, pesca o albicocca secca. Al gusto è potente, pieno, ma molto elegante con un retrogusto estremamente equilibrato di dolcezza di miele, piccantezza e acidità speziata.

3. Procedure di produzione e vinificazione
Secondo le disposizioni della Legge n. 321/2004 Coll. In materia di viticoltura e viticoltura e sulla modifica di alcune leggi correlate e successive modificazioni (Legge sulla viticoltura e sulla viticoltura) sono consentite solo pratiche e trattamenti enologici conformi alla normativa delle Comunità europee, alla presente legge e al regolamento di attuazione
per quanto riguarda pratiche e prodotti enologici . Secondo la legge sul vino, solo uve sane possono essere utilizzate per la produzione di vini speciali, da percorsi di vigneto preselezionati con agrotecniche speciali e l'uso della più delicata protezione contro parassiti e malattie. La produzione di vini aggettivi e speciali è soggetta a severi controlli CAFIA ( controllo qualità) in tutte le fasi importanti della produzione. Si inizia con la verifica della registrazione del vigneto e dello stato sanitario uva in vigna e continua a controllare la quantità e la qualità in vendemmia, e a controllare la quantità e il contenuto zuccherino del mosto durante la pigiatura.
Il carattere distintivo del vino passito Novosedelský deriva da una serie di fattori. Queste sono soprattutto le materie prime utilizzate, l'esperienza dell'enologo e gli anni di evoluzione dei  processi di produzione del vino passito.
L' influenza della località in cui vengono coltivati ​​gli arbusti e il clima locale giocano un ruolo  importante .
La produzione di vini passiti pone elevate esigenze sia al lavoro in vigna durante la stagione vegetativa, sia al lavoro in cantina durante la lavorazione delle uve e la successiva produzione di  vino. La produzione di vini passiti è l'apice dell'artigianato enologico e richiede molta conoscenza,  esperienza, pazienza da parte di un enologo, ma anche coraggio e volontà di rischiare.
A differenza della coltivazione di altri vini passiti, la coltivazione dell'uva per la produzione del 
vino passito Novosedelský consiste in un piccolo carico di cespuglio d'uva, nella riduzione del raccolto e nella cura dell'uva individuale.
I vigneti sono coltivati ​​secondo i principi dell'agricoltura biologica. La resa per ettaro non può superare le 7 tonnellate nel vigneto dove sono state raccolte le uve. Gli arbusti vengono concimati con vermicompost e letame proveniente da allevamento biologico di piccole pecore e capre. Per la protezione contro i parassiti si utilizza solo la protezione all'interno dell'agricoltura  biologica: zolfo e rame, zolfo senza restrizioni, rame nella quantità di 3 kg di rame per 1 ha e  anno, vengono utilizzati anche gli eccipienti ammessi nel sistema dell'agricoltura biologica: es.  finocchio olio, sapone di cocco, Vitisan (a base di lievito in polvere) e preparati per aumentare  l'immunità dei cespugli di vite. Le uve vengono raccolte esclusivamente a mano. Solo uve sane,  le cui condizioni sono costantemente monitorate, vengono selezionate come materie prime per la  produzione del vino.
Nella produzione del vino passito si tratta principalmente di togliere l'acqua dall'uva in modo naturale e di aumentare la concentrazione di zuccheri, acidi e altri minerali contenuti negli acini d'uva. Al momento della piena maturazione avviene la campionatura e solo uve assolutamente sane vengono raccolte e appese o stoccate in apposite intercapedini su un letto di paglia. Qui, secondo il Wine Act, le uve devono appassire per almeno 3 mesi e il mosto deve avere una  gradazione zuccherina di almeno 27 gradi NM.
L'uva conservata deve essere curata in quanto, come ogni frutto strappato, tende a deperire, e si  può dire che questa è la fase più difficile della produzione con un controllo quasi costante.
I vini di paglia novosed vengono generalmente essiccati sulla paglia per 4-6 mesi fino a raggiungere il contenuto zuccherino richiesto, che è compreso tra 40 e 50 ed eccezionalmente  fino a 60 gradi di contenuto zuccherino. Successivamente le uve vengono raccolte dalla paglia e  pigiate intere con diraspatura. La pressatura molto soffice dura circa 36 ore e la compattezza  varia dall'8 al 10% del volume originario. Il mosto ottenuto è di eccezionale qualità con un  maggior contenuto di zuccheri, acidi e minerali, è altamente concentrato e ricorda il miele appena sparato. Durante la fermentazione, la gradazione alcolica raggiunge circa l'11% e l'alto residuo
zuccherino da 250g a 370g per litro. Successivamente il vino passito matura in botti o tini di acciaio inox, a seconda delle necessità e delle esigenze del prodotto finale e del tipo di bouquet  che l'enologo vuole ottenere.
Se intende raggiungere un gusto fresco e fruttato, il vino matura in contenitori di acciaio inox. La maturazione in barrique aggiunge un bouquet e il vino si ossida ulteriormente, acquisendo  ulteriori aromi e sapori. Il risultato desiderato è quello di raggiungere una perfetta armonia di gusto e aroma del vino passito. Questa procedura si basa esclusivamente sull'esperienza dell'enologo.

4. Varietà
I vini passiti Novosedelská sono prodotti da varietà classiche pure. Le varietà sono principalmente utilizzate Frankovka, Riesling, Neuburg, Veltlin Red Early e Riesling. Tuttavia, è  possibile utilizzare altre varietà approvate che vengono coltivate in vigneti autorizzati. Le uve per la produzione di questo vino possono provenire solo da vigneti selezionati nel territorio catastale del comune di Novosedly.

5. Denominazioni tradizionali
Secondo la legislazione nazionale, il vino passito è classificato come "vini di qualità con  attributi". Il vino passito può essere prodotto solo da uve che sono state conservate su paglia o 
canneto prima della lavorazione o sono state appese in un locale ventilato per almeno 3 mesi, e il  mosto ottenuto ha un tenore zuccherino di almeno 27 gradi di mosto standardizzato. Tuttavia,  se il mosto si vede già dopo 2 mesi di contenuto zuccherino di almeno 32 gradi rispetto al mosto  standard, si può procedere alla pigiatura.
Il vino di qualità con un attributo può anche essere descritto dal sinonimo "vino con un attributo".

6. Rapporto tra caratteristiche geografiche, meteorologiche, pedologiche e vinicole
Il sottosuolo geologico di tutti i vigneti di Novi Sad è paragonabile per natura ed età al sottosuolo geologico del Médoc a Bordeaux, i cui sedimenti terziari si sono depositati nelle baie dello stesso  mare. Si tratta di argille ghiaiose ad alto contenuto di calcio.
La composizione del suolo in questa zona è raramente equilibrata e rappresenta le condizioni ideali per le varietà coltivate .
Lo straordinario microclima dei vigneti di Novi Sad, influenzato dallo scorrere del fiume Dyjí e dai laghi Pálava, in cui scorre il fiume Dyje, porta la nebbia mattutina in autunno e il caldo sole  durante il giorno, condizioni ideali per la crescita e la maturazione di uva. Durante la fase di  maturazione delle uve, il microclima contribuisce ad aumentare la concentrazione di zuccheri e  sostanze aromatiche.
i vini passiti rossi Novosedelská sono tipici toni di frutti di bosco maturi nell'aroma e nel gusto. Il gusto e l'aroma sono dominati da toni di fragoline di bosco, ciliegie e amarene. Il retrogusto ha  caratteristici toni speziati di cannella o chiodi di garofano. Il colore del vino è rosso dorato con  riflessi ramati. La maturità del carattere aromatico è influenzata dalla combinazione delle  condizioni del suolo e dell'andamento del tempo in settembre e ottobre. Ha una grande influenza
anche il colore del suolo del vigneto e il contenuto di calcare attivo del suolo. Al gusto ha un significativo residuo zuccherino.
Il carattere del vino bianco Novosedly passito è influenzato dalle condizioni climatiche durante la
maturazione delle uve, in particolare dalla temperatura, dal sole e dalla frequenza delle  precipitazioni. L'esposizione favorevole dei vigneti, il flusso d'aria e la perfetta esposizione al sole  avranno un effetto positivo sul gusto e sull'aroma dei vini passiti. Anche il sottosuolo calcareo dei  vigneti ha una grande influenza sulle proprietà dei vini. Il gusto e l'aroma si riflettono poi in  modo significativo nei toni fruttati di mele mature, albicocche, frutti tropicali e miele. Il colore del  vino è dorato o giallo dorato.
Una quota significativa di zuccheri residui si riflette nell'armonia e nella pienezza del vino.

7. Requisiti pertinenti
7.1 Requisiti di legge per le DOP I
requisiti di legge per le DOP si basano su (articolo 118 ter, comma 1 bis, NR n. 1234/2007) - Il 100% delle uve proviene esclusivamente dalla zona geografica e la produzione avviene in questa zona geografica ( salvo ad Art. 6 cpv . Per le DOP/IGP, le autorità competenti assicurano la  verifica annuale della conformità al disciplinare di produzione (articolo 118p NR 1234/2007, articolo 25 NK 607/2009). Confezionamento dei vini DOP/IGP - ai sensi dell'articolo 25, paragrafo 7, della NK n. 607/2009, se la verifica annuale viene effettuata nella fase di confezionamento del prodotto nel territorio di uno Stato membro diverso da quello in cui esso ha avuto luogo la produzione, si applica l'articolo 84 NK n. 555/2008 (aiuto pubblico tra organismi di controllo, aiuto pubblico su richiesta).
È quindi possibile confezionare vini DOP/IGP nel territorio di uno Stato membro diverso da quello in cui è avvenuta la produzione.
Ai sensi dell'articolo 8 della NK n. 607/2009, se il disciplinare di produzione prevede che il prodotto deve essere confezionato nella zona geografica delimitata o nelle immediate vicinanze della zona delimitata secondo il requisito di cui all'articolo 118c, comma 2) (un). h) DB n. 1234/2007, questo requisito è giustificato in relazione al prodotto in esame.
Secondo le disposizioni della Legge n. 321/2004 Coll. sulla viticoltura e la viticoltura e sulla modifica di alcune materie connesse (Legge sulla Viticoltura e l'Enologia), il produttore di prodotti  a base di uva è tenuto a:
rispettare i requisiti di produzione, qualità e sicurezza sanitaria previsti dai regolamenti delle
Comunità europee e dalla normativa di attuazione.
Eliminare i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione o dalla produzione dei prodotti secondo le modalità previste dalla normativa di attuazione.
Rispettare i requisiti di igiene operativa e personale nella produzione dei prodotti stabiliti nel decreto sulle condizioni e i requisiti di igiene operativa e personale nella produzione degli alimenti e nella loro immissione sul mercato, ad eccezione della vendita, ad eccezione degli alimenti di origine animale.

7.2 Obblighi di notifica dei viticoltori
Il produttore di vino è tenuto a:
Avvertire l'Autorità di controllo agroalimentare statale (CAFIA):
Notifica aumento/diminuzione dell'acidità - Una dichiarazione campione è pubblicata sul suo
sito web dal Ministero dell'Agricoltura.
Rapporto sull'aumento dello zucchero - Il rapporto sull'aumento dello zucchero viene inviato a CAFIA. Il produttore può inviarlo in aggregato per un periodo non superiore a 60 giorni dalla data  indicata nella notifica come data di inizio dell'aumento del tenore zuccherino.
Il ministero dell'Agricoltura pubblica una dichiarazione modello sul proprio sito web .
Rapporti edulcoranti - Una dichiarazione modello è pubblicata sul suo sito web dal Ministero
dell'Agricoltura.
Notificare al Central Agricultural Inspection and Testing Institute (ÚKZUZ, di seguito denominato "Istituto") l'inizio, l'interruzione e la cessazione della produzione del prodotto. L'inizio,  l'interruzione e la cessazione della produzione del prodotto è il produttore è tenuto a darne comunicazione scritta all'Istituto, entro e non oltre il giorno di inizio, interruzione o cessazione
della produzione dei prodotti; nella notifica il fabbricante deve indicare il proprio nome, cognome e residenza permanente, se persona fisica, la ragione sociale o la denominazione e sede legale, se persona giuridica, e il luogo di fabbricazione del prodotto.
La notifica di cui al presente comma è iscritta nel Registro dei Vigneti ai sensi dell'articolo 28 della Legge sulla Viticoltura e l'Enologia (di seguito denominato "Registro").
Moduli inviati a UKZUZ:
Dichiarazione di vendemmia - Viene elaborato a partire dal 31.12 dell'anno indicato e presentato entro il 15.1. l'anno seguente.
Il Ministero dell'Agricoltura pubblica una dichiarazione modello sul suo sito web.
Dichiarazione di produzione - Viene elaborata a partire dal 31.12 dell'anno indicato e presentata entro il 15.1. l'anno seguente.
Il Ministero dell'Agricoltura pubblica una dichiarazione modello sul suo sito web.
Dichiarazione di inventario - Redatta al 31.7. dell'anno e presenta entro il 10.9. dell'anno. Il Ministero dell'Agricoltura pubblica una dichiarazione modello sul suo sito web.

7.3 Obbligo di conservazione
Ai sensi delle disposizioni della legge n. 321/2004 Coll. sulla viticoltura e l'enologia e sull'emendamento di determinati atti correlati (la legge sulla viticoltura e l'enologia) una persona fisica o giuridica che possiede, detiene o media un prodotto allo scopo di condurre la propria attività o scopi aziendali è obbligata a conservare i registri nell'ambito di applicazione , con le modalità e nei termini previsti dalla normativa comunitaria, la presente legge e la normativa di attuazione. I libri sono presentati all'autorità di vigilanza su loro richiesta. Il regolamento  giuridico di attuazione stabilisce i dettagli delle modalità e della portata della conservazione, della conservazione e della trasmissione dei registri.

8. Elenco degli allegati e dei materiali di supporto
 Certificato di registrazione di origine protetta del marchio "Novosedelské slámové víno"
 Legge n. 452/2001 Coll. sulla protezione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche e sulla modifica della legge sulla tutela dei consumatori
 Mappe dei percorsi dei vigneti del comune di Novosedly
 Mappa dell'ubicazione del comune di Novosedly all'interno del distretto di Břeclav

9. Richiedente
Ing. Petr Marcincak
Vinarska 6, 692 01 Mikulov

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Dop, Vino o con i tag Novosedelské Slámové víno, repubblica ceca, dop, categoria vino, repubblica ceca dop vino, repubblica ceca dop, vino

 

Ultimi articoli

  • Vicenza Dop - Italia
  • Pernil Cerretà Igp - Spagna
  • Valašský frgál Igp
  • Sebadas / Seadas / Sabadas / Seattas /Savadas / Sevadas di Sardegna Igp - Italia
  • Μακαρόνια της Σμίλας/ Makaronia tis Smilas/ Μακαρόνια του Σκλινιτζιού/ Makaronia tou Sklinitziou Igp