Ρόδι Ερμιόνης / Rodi Ermionis Dop

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

 

Rodi Ermionis is the fruit of the Ermioni pomegranate tree, a local variety of the Punica granatum L. species belonging to the Punicaceae family, which is grown in the Ermionida area, hence the name. It is a local ecotype which over time and as a result of natural selection has adapted to the local climatic conditions and the growing methods used by the local producers. These plants also provide the propagation material for new planting in the area.
La melagrana Rodi Ermionis è il frutto dei melograni del genere Punica granatum L. della famiglia delle Punicaceae della varietà locale Ermionis, coltivati nella regione di Ermionida da cui prendono il nome.

Rodi Ermionis Dop Grecia

«ΡΟΔΙ ΕΡΜΙΟΝΗΣ» (RODI ERMIONIS)

N. UE: PDO-GR-02389 — 12.1.2018

DOP (X) IGP ( )

1.   Nome

«Ρόδι Ερμιόνης» (Rodi Ermionis)

2.   Stato membro o paese terzo

Grecia

3.   Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.6 — Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati.

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica il nome di cui al punto 1

La melagrana «Rodi Ermionis» è il frutto dei melograni del genere Punica granatum L. della famiglia delle Punicaceae della varietà locale «Ermionis», coltivati nella regione di Ermionida da cui prendono il nome. Si tratta di piante di un ecotipo locale che nel tempo e per selezione naturale si sono adattate alle condizioni climatiche locali e ai metodi di coltivazione dei produttori della regione. Queste piante forniscono inoltre i materiali di moltiplicazione utilizzati per i nuovi impianti nella regione.

Al momento dell’immissione in commercio, il frutto «Rodi Ermionis» maturo presenta le seguenti caratteristiche:

1.

Caratteristiche morfologiche:

Forma del frutto: rotonda. Esternamente il frutto ha una buccia sottile, carnosa, elastica e lucida, mentre all’interno è formato da arilli contenenti un seme semi-ligneo morbido e di medie dimensioni che si rompe facilmente con la masticazione.

Colore: il colore della buccia va dal giallo pallido-rosa al rosso, a seconda della superficie esposta al sole. Gli arilli sono di un colore che va dal rosa al rosso.

2.

Caratteristiche organolettiche:

Il frutto presenta un gusto zuccherino dovuto al rapporto equilibrato tra zuccheri e acidità. Gli arilli hanno un sapore dolce e leggero e il seme all’interno si rompe facilmente per effetto della masticazione.

3.

Caratteristiche fisico-chimiche:

gradi Brix: minimo 15 °

acidità (% di acido citrico): massimo 0,4

In commercio il prodotto è proposto sia fresco sia sotto forma di arilli mondati e confezionati.

3.3.   Mangimi (solo per i prodotti di origine animale) e materie prime (solo per i prodotti trasformati)

3.4.   Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata

Tutte le fasi specifiche di produzione hanno luogo nella zona geografica delimitata.

3.5.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento ecc. del prodotto cui si riferisce il nome registrato

Rodi Ermionis Dop

3.6.   Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto cui si riferisce il nome registrato

4.   Delimitazione concisa della zona geografica

La zona geografica delimitata di produzione della «Rodi Ermionis» è costituita dal comune di Ermionida, appartenente all’unità regionale dell’Argolide, nella regione del Peloponneso. Il comune di Ermionida occupa la parte orientale della prefettura di Argolide e comprende le unità comunali di Kranidi, Ermioni, Porto Heli e i comuni locali di Kilada, Didyma, Fourni, Thermisia e Iliokastro. Il comune di Ermionida è delimitato dalle rive del golfo Argolico a ovest e dal mare di Mirto a sud.

5.   Legame con la zona geografica

La zona delimitata è una penisola che non presenta rilievi marcati. Il microclima della zona è influenzato dal monte Didymo, che segna il confine settentrionale della zona delimitata a un’altitudine di 1 121 metri (la seconda cima più alta dell’Argolide), dalla catena montuosa dell’Aderes, che costituisce il confine est-nord-est, e dal mare che bagna il comune di Ermionida a sud e a ovest.

La particolarità del clima di Ermionida durante l’anno è dovuta ai seguenti fattori:

assenza di temperature estreme, legata a un’effettiva assenza di gelate in inverno e a estati miti, lunghe e calde;

ridotte escursioni termiche tra il giorno e la notte;

lunghi periodi di pieno sole;

piogge molto scarse e bassa umidità relativa in primavera e in autunno (settembre - ottobre).

La «Rodi Ermionis» è una melagrana tipica e unica, caratterizzata da un legame diretto con la regione di produzione, perché il prodotto finale è frutto della congiunzione di fattori climatici locali e di una specifica tecnica di coltivazione.

La «Rodi Ermionis» è coltivata a Ermioni da decenni ed è proprio per questo motivo che la varietà si chiama Ermioni (nome della comunità locale e antica denominazione del comune), dal nome della regione in cui è stata creata e in cui si è ben adattata.

La «Rodi Ermionis» è un ecotipo locale che, per la sua buona adattabilità alla regione, è conosciuta in rete, su riviste e in altri media come "varietà di Ermioni". Si tratta di una varietà locale frutto di una coltivazione perenne e della continua selezione, da parte degli agricoltori, delle piante che presentano le caratteristiche desiderate, nonché della loro moltiplicazione vegetativa nella regione. La varietà locale si distingue in particolare per il seme morbido. Dallo studio condotto dall’Istituto di pomologia di Naoussa, che ha permesso di valutare i diversi genotipi importanti di melagrane provenienti da diverse regioni della Grecia e raccomandati per la coltivazione (tra cui quello della «Rodi Ermionis»), emerge che quest’ultimo si differenzia tra l’altro per un seme morbido, al contrario di altre varietà dal seme duro o semiduro.

La «Rodi Ermionis» si distingue anche in particolare per il sapore dolce e la buccia elastica del frutto, che dipendono da fattori naturali e della tecnica di coltivazione utilizzata.

In particolare, per quanto riguarda il sapore dolce, la potatura ad alberello (tecnica resa possibile dall’assenza di gelate nella regione) assicura alla pianta una superficie fogliare più ampia e una maggiore attività di fotosintesi. Questa potatura garantisce inoltre una migliore aerazione e una più lunga esposizione dei frutti al sole. Tali condizioni favoriscono la produzione di zuccheri e la disgregazione degli acidi e, di conseguenza, una dolcezza più equilibrata. Il tenore zuccherino (sostanze secche solubili) deve essere superiore a 15 gradi Brix e l’acidità inferiore a 0,4 (in % di acido citrico).

I gradi Brix e l’acidità sono stati misurati su campioni di «Rodi Ermionis» e su altre melagrane e analizzati dall’Istituto di pomologia di Naoussa. Le misurazioni realizzate hanno dimostrato che la «Rodi Ermionis» si distingue nettamente dalle altre melagrane anche per la dolcezza del succo, perché combina un’elevata gradazione Brix e una bassa acidità.

Per quanto riguarda l’elasticità della buccia, pur essendo soggetta a lacerazioni, nella zona geografica delimitata ciò non accade, grazie ai fattori naturali e alla particolare tecnica di coltivazione utilizzata. In particolare, forti della lunga esperienza nella coltivazione della «Rodi Ermionis», i produttori hanno sviluppato una specifica tecnica di irrigazione che in molti anni di coltivazione e di osservazione delle piante ha dimostrato di contribuire sia a una germinazione più efficace sia a limitare la lacerazione del frutto. Durante il periodo di fioritura e di germinazione (maggio), i produttori interrompono l’irrigazione delle colture ottenendo in tal modo un’impollinazione più efficace, una migliore germinazione e una stabilizzazione dei giovani frutti. A causa delle condizioni termiche secche della zona geografica delimitata e della tecnica di coltivazione impiegata, la buccia elastica della «Rodi Ermionis» non si lacera facilmente. In estate e all’inizio dell’autunno, all’approssimarsi della raccolta, le colture vengono irrigate per ottenere un suolo sufficientemente umido. Questa tecnica contribuisce a rafforzare l’elasticità della buccia e la resistenza alle lacerazioni: l’elasticità della buccia assicura infatti una crescita più armoniosa e uniforme del rivestimento esterno, evitando qualsiasi cambiamento brusco tale da determinare l’esplosione del frutto. A ciò contribuiscono anche le ridotte escursioni termiche tra il giorno e la notte registrate durante tutto l’anno e la scarsità delle precipitazioni nella zona geografica delimitata durante il periodo di maturazione dei frutti in autunno.

La «Rodi Ermionis» viene inoltre raccolta con grande cura e sempre manualmente, usando cesoie o a mano, perché ha una buccia morbida, fine e sensibile agli urti. In questo modo si riducono anche i rischi legati alla lacerazione e agli attacchi nel post-raccolta e si migliora la qualità del prodotto.

Le condizioni ambientali di Ermionida hanno conferito alla «Rodi Ermionis» caratteristiche peculiari che le hanno permesso di distinguersi dalle altre melagrane e di conquistarsi sul mercato la reputazione di prodotto che risponde a specifiche esigenze e aspettative dei consumatori. Dal 2011 il comune di Ermionida, in collaborazione con i produttori di melagrane e altri organismi della regione, organizza a Ermioni un festival della melagrana con varie iniziative — come allestire la città e distribuire melagrane nella zona portuale e nei negozi di Ermioni, preparare ricette (pietanze, dolci, liquori) a base di melagrana e distribuirle al pubblico — oltre a manifestazioni culturali e scientifiche.

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(Articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)

http://www.minagric.gr/images/stories/docs/agrotis/POP-PGE/2020/prodiagrafes_rodi_ermioni290120.pdf

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Dop o con i tag categoria 1-6, dop, dop-categoria 1-6, grecia, grecia 1-6, grecia dop, grecia dop 16, melagrana

 

Ultimi articoli

  • Nagykun rizs Igp
  • Pesca di Delia Igp
  • Ennstaler Steirerkas Dop
  • Vanille de l'île de La Réunion Igp - Francia
  • Jászsági nyári szarvasgomba Igp - Ungheria