Újfehértói meggy Igp

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

 

Újfehértói meggy sono i frutti destinati al consumo fresco e alla trasformazione delle seguenti varietà di Prunus cerasus L selezionate presso la stazione di ricerca di Újfehértó: Újfehértói fürtös, Kántorjánosi 3, Debreceni bőtermő, Éva e Petri.

Igp Újfehértói meggy Hu

"ÚJFEHÉRTÓI MEGGY"

N. UE: PGI-HU-02411 – 15.2.2018

DOP ( ) IGP (X)

1.   Nome

"Újfehértói meggy"

2.   Stato membro o Paese terzo

Ungheria

3.   Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.6: Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati.

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica il nome di cui al punto 1

Sono ammessi a beneficiare dell'indicazione geografica protetta "Újfehértói meggy" i frutti destinati al consumo fresco e alla trasformazione delle seguenti varietà di Prunus cerasus L selezionate presso la stazione di ricerca di Újfehértó: Újfehértói fürtös, Kántorjánosi 3, Debreceni bőtermő, Éva e Petri.

I prodotti dell'IGP "Újfehértói meggy" presentano le seguenti caratteristiche qualitative:

buccia: sempre lucida, di colore da rosso scuro a rosso bordeaux,

polpa: soda, con succo mediamente scuro, ad eccezione della varietà Debreceni bőtermő,

gusto: senza amaro, armonicamente acidulo; le varietà Kántorjánosi 3 ed Éva sono leggermente più acide,

tenore zuccherino: almeno 14 °Brix,

rapporto zucchero/acidità: 8-20,

acidità totale: 0,6-1,5 %,

diametro minimo del frutto: 19 mm.

I frutti destinati a essere consumati freschi sono raccolti in una fase di maturazione compresa tra l'80 e il 90 %. La raccolta dei frutti destinati alla trasformazione avviene a piena maturazione (tutti i frutti nella chioma dell'albero si staccano facilmente dal peduncolo).

Al momento dell'immissione in commercio, i frutti destinati al consumo fresco devono presentare le seguenti caratteristiche: essere integri e non danneggiati, asciutti, puliti, privi di qualsiasi sostanza estranea visibile, sani, senza segni di marciume, privi di prodotti fitosanitari e senza parassiti. Nei frutti venduti per la trasformazione, la presenza del peduncolo non è obbligatoria.

3.3.   Mangimi (solo per i prodotti di origine animale) e materie prime (solo per i prodotti trasformati)

Újfehértói meggy

3.4.   Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata

Tutte le fasi della produzione della "Újfehértói meggy" devono essere effettuate esclusivamente nella zona geografica delimitata di cui al punto 4.

3.5.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento, ecc. del prodotto cui si riferisce il nome registrato

Il peso di ogni confezione deve essere compreso tra un minimo di 250 g e un massimo di 10 kg e i materiali ammessi sono il legno, il cartone, la plastica e il film polimerico traspirante. Il prodotto può essere venduto sfuso per la trasformazione industriale oppure direttamente al consumatore. Il confezionamento è effettuato in modo da garantire la presenza delle condizioni necessarie a mantenere le proprietà e l'integrità dei frutti.

È consentito ricorrere a tecniche di frigoconservazione, a condizione che la temperatura delle celle frigorifere non sia inferiore a 2 °C e che la loro umidità relativa non superi l'80 %. Per preservare la freschezza della "Újfehértói meggy", il tempo massimo di frigoconservazione dei frutti è di tre settimane.

Al fine di garantire la freschezza e l'integrità dei frutti e per evitare qualsiasi deterioramento della qualità, la "Újfehértói meggy" deve essere confezionata e presentata per la commercializzazione esclusivamente nella zona geografica delimitata di cui al punto 4, in quanto le ripetute manipolazioni e il trasporto possono danneggiare la buccia provocando la formazione di muffe e compromettendo, di conseguenza, la commercializzazione del prodotto.

3.6.   Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto cui si riferisce il nome registrato

4.   Delimitazione concisa della zona geografica

L'indicazione geografica può essere utilizzata esclusivamente per le amarene provenienti dalle seguenti località (coltivate in tali località) appartenenti alla provincia di Szabolcs-Szatmár-Bereg:

Érpatak, Geszteréd, Kálmánháza, Nagykálló, Nyíregyháza-Bálinbokor, Nyíregyháza-Butyka, Nyíregyháza-Császárszállás, Nyíregyháza-Lászlótanya, Nyíregyháza-Újsortanya, Újfehértó.

5.   Legame con la zona geografica

Il legame tra la "Újfehértói meggy" e la zona geografica si basa sulla qualità, i cui principali elementi sono illustrati di seguito.

Fattori naturali

La zona geografica si trova nella parte centrale della regione di Nyírség, nella provincia di Szabolcs-Szatmár-Bereg. È in questa zona che si erge come un'enclave orografica a 20-50 m sopra il livello della pianura alluvionale della regione del Tibisco che si coltivano le amarene.

Nella parte centrale della regione di Nyírség le precipitazioni annue sono comprese tra 570 e 590 mm ma in alcuni punti possono oscillare tra 550 e 600 mm. Durante il periodo vegetativo le precipitazioni sono di circa 420 mm, con livelli di 65-78 mm a giugno, il che favorisce la crescita della "Újfehértói meggy". Le temperature medie annue variano tra i 9,3 e i 9,9 °C. Gli ultimi giorni di gelo si registrano alla fine della seconda decade di aprile. Il mese più caldo è luglio (20,2-20,7 °C), ma queste temperature restano inferiori di 1 o 2 °C a quelle del resto della grande pianura ungherese (Alföld). Nella zona geografica la calura estiva è più moderata rispetto ad altre zone della grande pianura, essendo qui significativo il raffreddamento notturno, anche d'estate. La primavera ha inizio più tardi che nelle zone circostanti, tanto che solitamente la fioritura delle amarene sfugge alle gelate primaverili. Durante il periodo vegetativo della "Újfehértói meggy", la zona geografica presenta forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. La vera stagione calda inizia dopo la metà di luglio, ma a quel punto le amarene sono già state raccolte. La durata di soleggiamento annuo è compresa tra 1 950 e 2 030 ore, con 760-800 ore nella stagione estiva.

Nella regione di Nyírség le precipitazioni annue sono comprese tra 550 e 600 mm; in particolare, il periodo vegetativo delle amarene presenta una pluviometria più elevata e coincide generalmente con le precipitazioni massime di fine primavera e inizio estate.

Il tipo di suolo predominante nella zona geografica delimitata è essenzialmente quello sabbioso, con presenza di humus sulle rocce arenose. Questo tipo di suolo si distingue per un livello di humus superiore all'1 % e uno strato arabile di 40 cm. Presenta una buona capacità di ritenzione idrica e di permeabilità, è leggero e non si asciuga facilmente e ha nutrienti sufficienti per ottenere buone rese; le rese elevate sono peraltro garantite dall'aumento delle riserve di azoto del suolo. Oltre al tipo di suolo suindicato, si trovano parcelle più o meno grandi di suolo forestale ocra con un contenuto di humus tra l'1 e l'1,5 %. Anche le proprietà del suolo in termini di gestione dell'acqua costituiscono un elemento favorevole, in quanto la moderata permeabilità va di pari passo con una buona capacità di ritenzione idrica. Ulteriori fattori positivi sono rappresentati dalla leggerezza del suolo e dalle sue proprietà di gestione dei nutrienti. Le caratteristiche della zona geografica delimitata sono perfettamente idonee alle esigenze di produzione della "Újfehértói meggy". Non è un caso che la produzione di amarene sia iniziata qui nella seconda metà del XVII secolo, che la varietà di amarene "Újfehértói fürtös" sia originaria di questa zona e che qui si raccolga la maggior parte delle amarene della provincia di Szabolcs‐Szatmár-Bereg.

Fattori umani

Selezione varietale

Durante la prima metà del XX secolo, le varietà locali altamente produttive di amarene, conosciute dalla popolazione locale come "Fehértói csüngős Pándy" o "Fehértói fürtös Pándy", erano già diffuse a Újfehértó e dintorni. Durante i lavori di selezione delle varietà, iniziati negli anni Sessanta presso la stazione di ricerca di Újfehértó sotto la direzione del dott. Ferenc Pethő, sono stati raccolti a Újfehértó e dintorni cloni di individui con peduncolo facilmente staccabile, autofertili, con frutti di buona qualità e altamente produttivi. Tra questi, il clone di amarena con le migliori caratteristiche, testato utilizzando il segnale sperimentale P2, è stato selezionato e classificato come varietà riconosciuta ufficialmente a titolo provvisorio come "Újfehértói fürtös" nel 1970. La selezione varietale è stata estesa anche ai comuni limitrofi della regione. Anche le varietà raccolte qui sono state testate a Újfehértó e anche le migliori di queste sono state riconosciute ufficialmente (Debreceni bőtermő, Kántorjánosi 3, Petri, Éva).

Modalità di coltivazione specifica

Le varietà appartenenti allo stesso gruppo della "Újfehértói meggy" crescono con una chioma cadente con tendenza a diventare spoglia, che necessita quindi di una regolare potatura annuale. Per garantirne un'esposizione uniforme alla luce, la chioma viene potata e sagomata cercando di mantenere una forma conica o conoidale.

Durante la spollonatura della chioma, i germogli verticali vengono rimossi lasciando speroni da 1 o 2 cm sui rami laterali partendo dall'asse centrale e senza speroni per i germogli rivolti verso il basso. Dopo la spollonatura i getti dei rami laterali presentano una struttura a "spina di pesce". Questa tecnica di potatura si applica in modo analogo agli alberi in età di frutticazione. La forma conica è utilizzata anche per i rami laterali delle chiome aperte che sono oggetto di raccolta meccanica.

Specificità

La "Újfehértói meggy" si distingue per l'assenza di amaro, la buccia di colore bordeaux o rosso scuro, la polpa colorata (tranne per la varietà Debreceni bőtermő) e il sapore gradevolmente acidulo (per i frutti delle varietà Újfehértói fürtős, Debreceni bőtermő e Petri) o leggermente acido (per i frutti delle varietà Kántorjánosi 3 ed Éva).

Queste caratteristiche sono legate alle condizioni climatiche e pedologiche della zona geografica e alle conoscenze umane associate a Újfehértó (selezione varietale e particolare modalità di coltivazione).

Legame con la zona geografica

L'alto livello di soleggiamento della zona geografica (tra 950 e 1030 ore di sole) favorisce lo sviluppo del colore bordeaux o rosso scuro, caratteristico del frutto della "Újfehértói meggy".

Esiste un rapporto di regressione lineare tra le forti escursioni termiche tra il giorno e la notte e il tenore zuccherino dei frutti. Di conseguenza, nella zona geografica, per effetto della differenza tra le temperature diurne e notturne durante il periodo vegetativo, il tenore zuccherino della "Újfehértói meggy" è elevato (almeno 14 °Brix), dando luogo a un gusto piacevolmente acidulo o leggermente acido.

Grazie all'effetto congiunto dell'elevata piovosità nella zona geografica durante il periodo vegetativo e della buona capacità di ritenzione idrica del suolo sabbioso di media densità e a humus sottile, i frutti presentano una bassa acidità (acidità totale compresa tra lo 0,6 e l'1,5 %) che a sua volta contribuisce al gusto piacevolmente acidulo o leggermente acido della "Újfehértói meggy".

La potatura a forma conica della chioma, utilizzata nel metodo di coltivazione specifico della "Újfehértói meggy", garantisce una buona illuminazione durante il processo di maturazione dei frutti e anche questo concorre al colore bordeaux o rosso scuro del frutto e al suo sapore acidulo o leggermente acido.

La prima varietà selezionata nella stazione di ricerca di Újfehértó è stata la "Újfehértói fürtös", il cui frutto è diventato noto in Ungheria e all'estero con il nome di "Újfehértói". Anche le altre varianti selezionate (Debreceni bőtermő, Petri, Kántorjánosi 3 ed Éva) sono legate alla regione di Újfehértó, motivo per cui anche i loro frutti sono conosciuti con il nome generico di "Újfehértói meggy".

Per promuovere la "Újfehértói meggy", dal 2008 si tiene ogni anno a Újfehértó un festival in cui, nei vari concorsi di cucina e pasticceria, si preparano piatti, pasticcini e dolci di pasta sfoglia a base di amarene utilizzando la "Újfehértói meggy".

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)

https://gi.kormany.hu/foldrajzi-arujelzok

 

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Igp o con i tag Újfehértói meggy, categoria 1-6, igp, igp-categoria 1-6, ungheria, ungheria 1-6, ungheria igp, ungheria igp 16, ciliegia

 

Ultimi articoli

  • 柴达木枸杞 / Chaidamu Gou Qi
  • 宁夏大米 / Ningxia Da Mi
  • 精河枸杞 / Jinghe Gou Qi Igp
  • Balatoni hal Igp - Ungheria
  • Cerise des coteaux du Ventoux Igp - Francia