Guanxi Mi You Dop

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

 

Guanxi Mi You (Citrus grandis) Image è un agrume (pomelo) dalla polpa soda e tenera, succoso e dal delizioso sapore agrodolce. In 100 ml di succo, il tenore zuccherino minimo è di 8,5 g, l’acidità massima è pari a 1,1 g e la concentrazione minima di solidi solubili è del 10 %. La parte commestibile del frutto, ricca di sostanze minerali, rappresenta non meno del 55 %.

Dop  Guanxi Mi You  Cn

 

«Image» (GUANXI MI YOU)

N. CE: CN-PDO-0005-0626-16.07.2007

IGP ( ) DOP ( X )

1.   Denominazione:

«Image» (Guanxi Mi You)

2.   Stato membro o paese terzo:

Cina

3.   Descrizione del prodotto agricolo o alimentare:

3.1.   Tipo di prodotto:

 

Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati.

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica la denominazione di cui al punto 1:

Guanxi Mi You (Citrus grandis) è un agrume (pomelo) dalla polpa soda e tenera, succoso e dal delizioso sapore agrodolce. In 100 ml di succo, il tenore zuccherino minimo è di 8,5 g, l’acidità massima è pari a 1,1 g e la concentrazione minima di solidi solubili è del 10 %. La parte commestibile del frutto, ricca di sostanze minerali, rappresenta non meno del 55 %.

1.   Aspetto

Piriforme, schiacciato nella parte superiore e distintamente cerchiato intorno all’apice. La buccia è liscia, sottile e di colore arancione vivo (verde-giallognolo all’inizio della raccolta). È noto per il suo sapore originale, dovuto alle cellule incrociate che lo compongono, per la consistenza morbida e succosa e per la fragranza agrodolce.

2.   Caratteristiche fisico-chimiche

Peso unitario del frutto: ogni singolo frutto pesa tra 1 000 e 1 750 g.

Aspetto

Forma del frutto: caratteristica della specie è la buccia liscia, poco rugosa e cosparsa di vescichette piatte.

Colore: uniformemente arancione, con una colorazione verde-giallognola all’inizio della raccolta.

Buccia: liscia. Cicatrici, macchie di antiparassitari, ammaccature e altri difetti o segni di ruggine devono occupare meno di 1/10 della superficie complessiva della buccia. Sono da escludere i frutti che presentano significative bruciature da sole, segni di attacchi parassitari o lesioni meccaniche, i frutti marci e i frutti che potrebbero causare putrefazione.

Qualità intrinseche

Solidi solubili ≥ 10 %

Tenore zuccherino ≥ 5 %

Acidità totale ≤ 1,1 %

Spessore della buccia ≤ 1,5 cm

Percentuale commestibile (media) ≥ 55 %

Tolleranza

1.   Peso unitario del frutto: non più del 5 % del frutto può presentare uno scadimento qualitativo dovuto a perdita naturale di peso durante il trasporto.

2.   Difetti della buccia: la superficie coperta da segni di attacchi parassitari, cicatrici e sporcizia non deve superare il 2 %.

3.3.   Materie prime:

3.4.   Alimenti per animali (solo per i prodotti di origine animale):

3.5.   Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata:

1.   Selezione del frutteto e densità di impianto: terreni collinari argillosi, pianure, risaie e isolotti con uno strato di suolo spesso, buona permeabilità e contenuto di materie organiche ≥ 1,5 %. Vengono piantati 600 alberi per ettaro.

2.   Ammendamento e fertilizzazione: per il frutteto giovane si pratica il sovescio, scavando fossi per interrarvi il concime naturale e aggiungendo poi fertilizzante organico. Per il frutteto adulto si provvederà a proteggere particolarmente l’ecologia e il biota del frutteto. Tutti i terreni vanno fertilizzati. Per una crescita adeguata occorre applicare 12 000-15 000 kg di fertilizzante organico e 450-900 kg di calce idratata per ettaro, in modo da mantenere il pH del suolo superiore a 5 e il contenuto di materie organiche superiore al 2 %.

3.   Gestione scientifica della fertilizzazione: si usano sia concimi organici che concimi chimici. I concimi organici rappresentano il 40-50 % della quantità annuale di fertilizzante somministrato. I giovani alberelli vanno fertilizzati abbastanza spesso con concime leggero, principalmente azoto rapidamente disponibile, integrato da fosfato e potassio. Gli alberi adulti richiedono fertilizzante più concentrato, applicato dopo la raccolta. Occorre una buona fertilizzazione per favorire la crescita degli steli e dei fiori. Oltre ad aggiungere fertilizzante prima della raccolta, è opportuno somministrare anche fertilizzante destinato a proteggere e a rafforzare i frutti. Dosi di riferimento per una fertilizzazione normale: 1,2-1,5 kg di azoto puro (N organico > 40 %) per pianta all’anno per gli alberi con una produzione di 100 kg. Il rapporto N:P2O5:K2O:CaO:MgO = 1,00 deve essere pari a (0,54-0,59):(0,96-1,05):(1,33-1,37):(0,24-0,27). Questo apporto va integrato con adeguate dosi di boro, zinco, molibdeno e altri oligoelementi per favorire l’equilibrio nutritivo degli alberi.

4.   Potatura: per favorire una buona crescita dei giovani alberelli, occorre tirarne i rami e dare loro una forma. Si devono potare i rami troppo folti e quelli troppo pendenti o che denotano una crescita eccessiva. Gli alberi adulti vanno potati per favorire la circolazione dell’aria e l’esposizione alla luce del sole. La potatura deve essere effettuata due volte l’anno, in estate e in inverno. La potatura estiva è destinata a tagliare i rami infestati da insetti, quelli troppo folti o pendenti, quelli che fanno troppa ombra e quelli troppo carichi di fiori e di frutti. La potatura invernale è intesa a tagliare i rami che oltrepassano la chioma, quelli troppo folti e quelli infestati da insetti.

5.   Incisione circolare: sugli alberi caratterizzati da grande vitalità può essere praticata, da inizio novembre a metà dicembre, un’incisione circolare introno al tronco o al ramo principale. Questa pratica favorisce efficacemente la differenziazione delle gemme e aumenta il tasso di fioritura.

6.   Diradamento dei fiori e dei frutti: è necessario procedere a diradamento nelle annate di eccezionale fioritura, per attenuare l’eccessivo consumo di nutrienti e favorire la fruttificazione. Si deve diradare dapprima l’infiorescenza e poi la gemma. I frutti devono essere diradati dopo la fine della caduta fisiologica. I frutti di forma anomala o troppo piccoli vanno eliminati, onde prevenire lo scadimento qualitativo derivante dalla presenza di troppi frutti su un albero.

7.   Misure generali di prevenzione e di lotta contro gli insetti, le malattie e altri danni: gli alberi sono adeguatamente protetti da infestazioni quali antracnosi, ragno rosso e tignola. Si avrà cura di combinare opportunamente le operazioni di prevenzione e lotta integrata.

8.   Raccolta: inizia negli ultimi dieci giorni di settembre al di sotto di 100 metri di altitudine, nei primi dieci giorni di ottobre ad altitudini tra i 100 e i 300 metri e negli ultimi dieci giorni di ottobre al di sopra dei 300 metri.

3.6.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento, ecc.:

1.   Confezionamento

Imballaggio interno: ogni frutto è avvolto individualmente in film di polietilene.

Imballaggio esterno: rete di nylon o cartone ondulato.

2.   Trasporto

Si dovrà prestare particolare attenzione alle condizioni di pulizia e igiene del veicolo, evitando di trasportare i frutti insieme a prodotti tossici, nocivi o maleodoranti. Si eviterà l’esposizione ai raggi del sole e alle precipitazioni durante il trasporto. I frutti non devono essere sottoposti a urti o pressioni.

3.   Magazzinaggio

Temperatura normale di conservazione: nel magazzino la temperatura sarà mantenuta tra i 10 e i 24 °C e l’umidità relativa tra l’80 % e l’85 %.

Conservazione a bassa temperatura: nel magazzino la temperatura sarà mantenuta tra i 3 e i 5 °C e l’umidità relativa tra l’80 % e l’85 %; il livello di anidride carbonica non dovrà superare il 4 %.

3.7.   Norme specifiche in materia di etichettatura:

Per il Guanxi Mi You preimballato, le etichette e i pittogrammi per la movimentazione delle casse devono essere conformi alla norma GB7718 (Norma generale per l’etichettatura degli alimenti preimballati) e alla norma GB191 (Imballaggio — pittogrammi per la movimentazione delle merci).

4.   Delimitazione concisa della zona geografica:

La zona di produzione della denominazione geografica protetta Guanxi Mi You comprende le colline, pianure, risaie e isolotti al di sotto dei 500 metri di altitudine sul territorio di 16 città e villaggi del distretto di Pinghe: città di Wenfeng, città di Shan’ge, città di Xiaoxi, città di Banzi, città di Nansheng, villaggio di Wuzhai, villaggio di Guoqiang, città di Anhou, città di Daxi, città di Xiazhai, città di Luxi, villaggio di Qiling, città di Jiufeng, villaggio di Changle, villaggio di Xiufeng e podere di Anhou.

5.   Legame con la zona geografica:

5.1.   Specificità della zona geografica:

Il luogo di origine del Guanxi Mi You comprende 16 città e villaggi (o poderi) del distretto di Pinghe, nella provincia di Fujian. Questa zona, situata in una regione montuosa dell’entroterra costiero, è caratterizzata da clima subtropicale monsonico sudasiatico. La vetta più alta del distretto di Pinghe è il monte Daqin, che culmina a 1 544,8 metri sopra il livello del mare. Il rilievo è alto nella parte nordoccidentale, basso e ondulato in quella sudorientale. Il suolo è per lo più argilloso collinare. La zona è caratterizzata da un clima particolare. La temperatura media annua è compresa tra 18,5 e 21,3 °C, con punte massime e minime che raggiungono rispettivamente 39,2 °C e – 2,9 °C. La temperatura media del mese più freddo (gennaio) oscilla tra i 9,5 e i 13,1 °C, mentre la temperatura media del mese più caldo (luglio) è di 24,7-38,7 °C. La temperatura cumulata delle medie giornaliere superiori o uguali a 10 °C è compresa tra 6 740 e 7 488 °C, con un periodo senza gelate che varia tra 315 e 322 giorni. Le precipitazioni medie annue variano tra 1 664 e 1 938 mm, l’umidità relativa tra l’80 % e l’82 % e il soleggiamento medio annuo tra 1 758 e 1 852 ore.

I frutteti della zona di origine, nel distretto di Pinghe, provincia di Fujian, sono generalmente situati sui pendii inferiori delle colline e nelle pianure alluvionali lungo i fiumi. A più alta quota, le colline sono coperte di boschi che preservano l’aria pura e l’ambiente incontaminato. Il suolo nei frutteti è un misto di argilla e suolo di risaia. Lo strato di suolo è spesso, con pH > 5 e contenuto di materie organiche ≥ 1,5 %. La lunga tradizione di fertilizzazione con compost, letame, funghi e molti altri concimi naturali, l’aratura profonda, l’allargamento delle buche e la pratica del sovescio hanno reso il terreno fertile, ben ventilato e sciolto, tale da favorire l’assorbimento delle sostanze fertilizzanti e dell’umidità da parte degli alberi, potenziando il pregio ecologico di questi frutteti. Le acque irrigue provengono da sorgenti di montagna e ruscelli non inquinati.

5.2.   Specificità del prodotto:

Ogni frutto Guanxi Mi You pesa tra 1 000 e 1 750 grammi e si presenta a forma di pera, schiacciato nella parte superiore e distintamente cerchiato intorno all’apice. Dotato di buccia liscia e di cellule incrociate, è commestibile per almeno il 55 % della sua massa. In 100 ml di succo, il tenore zuccherino minimo è di 8,5 g e l’acidità massima è pari a 1,1 g. Il frutto contiene oltre 10 tipi di oligoelementi essenziali all’organismo umano.

5.3.   Legame causale fra la zona geografica e una qualità specifica, la reputazione o altre caratteristiche del prodotto:

La zona di produzione del Guanxi Mi You si estende tra 24,02 e 24,35 gradi di latitudine nord e tra 116,53 e 117,31 gradi di longitudine est. Questa zona, situata in una regione montuosa dell’entroterra costiero, è caratterizzata da clima subtropicale monsonico sudasiatico. La vetta più alta del distretto di Pinghe è il monte Daqin, che culmina a 1 544,8 metri sopra il livello del mare. Il rilievo è alto nella parte nordoccidentale, basso e ondulato in quella sudorientale. Il suolo è per lo più argilloso collinare. La zona è caratterizzata da un clima particolare.

L’albero del pomelo può fiorire e fruttificare in presenza di una temperatura media annua compresa tra 14,7 e 24 °C (18,5-21,3 °C nel distretto di Pinghe), con una media stagionale in gennaio tra 3 e 20 °C (9,5-13,1 °C nel distretto di Pinghe), una temperatura cumulata delle medie giornaliere superiori o uguali a 10 °C compresa tra 4 800 e 8 800 °C (6 740-7 488 °C nel distretto di Pinghe) e un minimo assoluto di – 9 °C (– 2,9 °C nel distretto di Pinghe). Il migliore rendimento si ha a metà tra le suddette temperature minime e massime. Le temperature del distretto di Pinghe corrispondono alla forcella ottimale; la zona è quindi altamente propizia alla coltura del pomelo dal punto di vista climatico ed ecologico. Coltivato da lungo tempo in tali condizioni ecologiche, il Guanxi Mi You del distretto di Pinghe è caratterizzato da un sapore agrodolce originale.

Le precipitazioni medie annue nel distretto di Pinghe variano tra 1 664 e 1 938 mm, il che corrisponde al normale fabbisogno per la crescita del Guanxi Mi You. Il soleggiamento annuo varia tra 1 758 e 1 852 ore e, da agosto a ottobre, la maggior parte delle giornate è soleggiata, con conseguente produzione e accumulo di zuccheri, acidi e vitamine. Tutti questi fattori contribuiscono a conferire al frutto il suo tipico sapore agrodolce.

L’assenza di industrie inquinanti nel distretto di Pinghe garantisce la purezza dell’aria e dell’acqua e quindi l’alta qualità del prodotto. Il terreno è caratterizzato da uno strato spesso di suolo sciolto e fertile. La coltura del pomelo Guanxi, praticata da lungo tempo nella regione, si avvale di tutta una serie di tecniche tradizionali, dall’ammendamento alla fertilizzazione del suolo, dalla potatura degli alberi alla prevenzione e alla lotta contro le malattie e i parassiti, senza tralasciare la tempestiva raccolta dei frutti che permette il pieno sviluppo delle loro caratteristiche.

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Dop o con i tag Guanxi Mi You, categoria 1-6, cina, cina dop, cina dop 16, cina1-6, dop, dop-categoria 1-6, pomelo

 

Ultimi articoli

  • Nagykun rizs Igp
  • Pesca di Delia Igp
  • Ennstaler Steirerkas Dop
  • Vanille de l'île de La Réunion Igp - Francia
  • Jászsági nyári szarvasgomba Igp - Ungheria