Poivre de Penja Igp

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

Domo Rosada Sardinia Affitti brevi

 

 

Il Poivre de Penja è una spezia proveniente dalle bacche di Piper nigrum , un vitigno perenne (pianta rampicante) della famiglia delle Piperaceae dal gusto forte e pungente. Ad eccezione del peperone verde, è commercializzato così com'è, senza alcun additivo. I suoi grani di pepe tendono a variare di dimensioni (piccoli, medi e grandi).

Igp Poivre de Penja Cm

Poivre de Penja

N. UE: PGI-CM-02635 – 19 settembre 2020

DOP ( ) IGP (X)

1.    Nome/i

'Poivre de Penja'

2.    Stato membro o Paese terzo

Camerun

3.    Designazione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.8. – Altri prodotti elencati nell'allegato I del trattato (spezie, ecc.)

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica il nome in (1).

Poivre de Penja igp

Il 'Poivre de Penja' è una spezia proveniente dalle bacche di Piper nigrum , un vitigno perenne (pianta rampicante) della famiglia delle Piperaceae dal gusto forte e pungente.

Ad eccezione del peperone verde, è commercializzato così com'è, senza alcun additivo. I suoi grani di pepe tendono a variare di dimensioni (piccoli, medi e grandi).

Questo peperone può essere prodotto e immesso sul mercato nelle seguenti forme, a seconda del periodo di raccolta e del trattamento post-raccolta: verde, nero, bianco e rosso.

'Poivre de Penja' ha una base vellutata e terrosa. Ha aromi con note pesanti, legnose, ambrate e muschiate. Il suo profumo delicato rientra nella categoria 'speziato fresco' e si combina con un gusto caldo.

Con poca volatilità, l'odore, con note di cuore pepate secche, è ricco di note di fondo.

Il piccante o 'calore' di 'Poivre de Penja' deriva principalmente dal suo contenuto minimo di piperina del 10,48 % (massimo 12,28 %).

Descrizione dettagliata dei diversi tipi di 'Poivre de Penja'

Tipo

Modulo

Dimensioni minime e densità apparente

Colore

Odore/gusto

Altro

Pepe verde

A grappolo o sfuso

Bacche o grappoli interi in salamoia (acqua salata) o aceto

Dimensione minima del granello di pepe di 3 mm

Da verde chiaro a verde scuro

Odore di pepe ed erbe aromatiche

L'odore non è pungente quando le bacche sono intere

L'odore pungente si rivela quando i grani di pepe vengono schiacciati, ma è meno persistente rispetto al pepe nero

Difetti vietati:

Polvere

Pietre

Detriti di piante

Materia estranea

Muffa

Pepe nero

Bacche secche

Dimensione minima del granello di pepe di 3 mm

Percentuale di grani di pepe che soddisfano il criterio di 3 mm: 90 %

Densità: 480 g/l

Nero scuro, nero, marrone-nero

Odore intenso

Sapore astringente e pungente

Difetti vietati:

Polvere

Pietre

Detriti di piante

Materia estranea

Grani di pepe danneggiati

Taglia i grani di pepe

Pulizia del peperone prima della commercializzazione:

99 %

Pepe bianco

Bacche secche

Dimensione minima del granello di pepe di 3 mm

Percentuale di grani di pepe che soddisfano il criterio della dimensione: 90 %

Densità: 510 g/l

Bianco, grigio o beige

Odore piuttosto forte e pronunciato

Sapore astringente e molto pungente

Difetti vietati:

Polvere

Pietre

Detriti di piante

Materia estranea

Grani di pepe danneggiati

Taglia i grani di pepe

Pulizia del peperone prima della commercializzazione:

99 %

peperoncino

Bacche secche

Dimensione minima del granello di pepe: 3 mm

Percentuale di grani di pepe che soddisfano il criterio di 3 mm: 90 %

Densità: 480 g/l

Rosso-marrone o rosso scuro

Odore piuttosto forte e pronunciato

Sapore astringente e molto pungente

Difetti vietati:

Polvere

Pietre

Detriti di piante

Materia estranea

Avanzi di pepe in allegato

Muffa

Durante lo stoccaggio, il contenuto massimo di umidità è del 13%.

3.3.   Mangimi (solo per prodotti di origine animale) e materie prime (solo per prodotti trasformati)

3.4.   Fasi specifiche della produzione che devono avvenire nella zona geografica delimitata

Tutte le fasi di produzione devono avvenire nella zona geografica, che comprende:

produzione agricola;

operazioni di gestione delle colture;

raccolta delle bacche;

l'essiccazione (per pepe nero, rosso e bianco);

macerazione, cioè ammollo (che vale solo per il pepe bianco);

lavaggio (che si applica solo al pepe bianco);

cernita delle bacche;

salamoia in acqua salata o aceto (che si applica solo al peperone verde).

3.5.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento, ecc. del prodotto a cui si riferisce la denominazione registrata

3.6.   Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto a cui si riferisce il nome registrato

All'interno del mercato dell'UE, tutte le informazioni richieste su "Poivre de Penja" devono essere scritte sull'etichetta, in particolare il nome "Poivre de Penja".

Accanto al nome 'Poivre de Penja' può comparire il termine 'Indicazione geografica protetta' o il logo ufficiale dell'IGP europeo.

L'etichetta deve riportare in modo visibile il logo identificativo delle indicazioni geografiche protette registrate dall'Organizzazione africana per la proprietà intellettuale (AIPO).

 

Immagine 1

 

L'etichetta deve inoltre riportare:

un numero di lotto per garantire la tracciabilità del prodotto, qualora tale numero di lotto non appaia direttamente sulla confezione o su un'etichetta separata;

l'indirizzo dell'associazione GI;

la data di scadenza;

ogni altra informazione richiesta dalla legge.

4.    Definizione sintetica dell'area geografica

Penja è il nome di un comune nel dipartimento di Moungo della regione Litorale in Camerun. È costituito dal territorio del distretto di Njombé-Penja. È anche il nome di una valle che comprende varie località.

L'area geografica comprende i comuni di Manjo/Nlohé, Loum, Njombé-Penja e Mbanga nel dipartimento di Moungo nella regione Littoral, e anche il comune di Tombel nel dipartimento di Koupé Manengouba nella regione sud-occidentale.

 

Immagine 2

 

Condizioni agroecologiche

Unità amministrativa/comune

Elementi agroecologici

Manjo/Nlohe

Loum

Njombe

Penja

Tombel

Mbanga

Altitudine

390 -579 m

300 -350 m

150 -200 m

400 -500 m

140 -150 m

Pioggia

3 500 mm

3 500 mm

3 500 mm

3 000 mm

2 800 mm

Temperatura

25°C

26°C

28°C

26°C

28°C

Livello di umidità

61 %

70 %

70 %

65 %

79 %

Fonte: dati meteorologici dell'African Center for Banana and Plantain Research (CARBAP), Njombé: novembre 2011.

5.    Legame con l'area geografica

Esiste un nesso di causalità tra la qualità e la reputazione del prodotto specifico e la sua origine geografica.

Specificità della zona geografica

La zona geografica del «Poivre de Penja» si trova sulle colline sul versante sud del monte Koupé, tra il litorale e il sud-ovest. Le piantagioni di peperoni sono disposte su appezzamenti basaltici piuttosto sassosi sui pendii o ai piedi delle colline. L'altitudine delle piantagioni attualmente coltivate varia da 140 m a 600 m.

Beneficiano di un microclima: è caldo e umido da aprile a ottobre ma molto secco il resto dell'anno.

La coltivazione avviene in modo tradizionale e la raccolta manuale. Le operazioni di lavorazione avvengono poi in più fasi poco distanti dalle piantagioni: macerazione, lavaggio, essiccazione e confezionamento alla rinfusa.

'Poivre de Penja' ha le seguenti caratteristiche specifiche:

1)

Eccezionali caratteristiche organolettiche:

'Poivre de Penja' ha una base vellutata e terrosa con note pesanti, legnose, ambrate e muschiate. Delicato e raffinato, il suo profumo delicato si unisce a un gusto caldo. Inizia lusingando elegantemente le narici, seguito da una presenza calda, rotonda e insistente. Il suo odore, con note di cuore pepate secche, è ricco di note di fondo.

Anche il "Poivre de Penja" è potente senza essere aggressivo, fresco, pungente e, secondo gli specialisti, rientra nella categoria dei "speziati freschi".

La sua piccantezza è dovuta al suo contenuto di piperina relativamente alto, che gli conferisce un carattere distintivo che non si trova in nessun altro peperone.

2)

Gli acini sono di alta qualità e rimangono integri, grazie in particolare al fatto che vengono raccolti a mano.

Legame causale tra la zona geografica e la qualità specifica del «Poivre de Penja»

Le caratteristiche tipiche del prodotto hanno origine dalle condizioni geoclimatiche della regione di Penja.

I suoi terreni basaltici arricchiti da suoli vulcanici, uniti al clima equatoriale caldo e umido durante il periodo vegetativo, permettono al peperone di crescere pienamente. Maturando a dicembre, gli acini del 'Poivre de Penja' sono pienamente sviluppati e pieni di sapore al momento della raccolta, grazie in particolare a terreni particolarmente ricchi di minerali ed equilibrati.

Competenza

Secondo un consolidato know-how, il 'Poivre de Penja' viene raccolto a mano, grappolo dopo grappolo, il che consente di ottenere grani di pepe di alta qualità non danneggiati dai macchinari.

La categoria bianca del «Poivre de Penja» è un prodotto naturale che viene semplicemente lavato con acqua pulita di sorgente. Una volta raccolti i grani di pepe vengono posti in sacchetti di polipropilene o immersi direttamente (purché i grani di pepe siano abbastanza densi). Successivamente, in contenitori preferibilmente di cemento o terracotta, viene immerso per 10 giorni in acqua di sorgente arricchita dai terreni vulcanici da cui sorge, con cambi d'acqua a giorni alterni. I sacchetti vengono poi tolti dall'acqua e, con un metodo antico, viene calpestato il pepe bianco per togliere la pelle. Questo processo di 'macerazione' permette di produrre pepe di alta qualità con sapori e aromi particolari. Infine, i sacchetti vengono svuotati in grandi bacinelle e le bacche vengono lavate accuratamente più volte per rimuovere tutto il pericarpo e le punte danneggiate.

Il processo di essiccamento al sole del pepe nero, rosso e bianco è più adatto alla stagione secca da ottobre a marzo nella zona geografica, lasciando asciugare il peperone rapidamente (3 giorni) al sole.

Legame tra reputazione e ambiente geografico

Il 'Poivre de Penja' è coltivato nella zona di Njombé-Penja da più di cinquant'anni, e questo nome è usato sia commercialmente che nel linguaggio comune per indicare il pepe coltivato in questa particolare area geografica.

Ci sono numerosi esempi che confermano la sua reputazione, tra cui i seguenti:

Un articolo di Julien Clémençot pubblicato sul quotidiano Jeune Afrique il 2 gennaio 2015: Camerun: 'Poivre de Penja' condimento di piatti nel mondo.

'Con il suo gusto deciso, “Poivre de Penja” stuzzica le papille gustative dei buongustai di tutto il mondo. Dalle tavole dei migliori chef agli scaffali delle gastronomie di lusso, questo granello di pepe sta davvero facendo scalpore.'

«Deve le sue caratteristiche al territorio. Questa vite gigante cresce per 5 anni in un terreno vulcanico, ricco ed equilibrato e che riceve abbondanti piogge a causa del clima tropicale...'

Un articolo pubblicato sul quotidiano Le Monde l'8 marzo 2016: Camerun: 'Poivre de Penja', un prodotto locale dagli aromi 'magici'.

Secondo il libro 'Epices – Sublimez vos plats préferés' [Spezie – esalta i tuoi piatti preferiti] di Katherine Khodorowsky (Dunod, Parigi 2016):

'Nel pantheon della gastronomia, il bianco “Poivre de Penja” è uno dei grands crus . Deve la sua delicatezza aromatica alla terra vulcanica coltivata a zappa nel Camerun occidentale. Un clima equatoriale assicura uno sviluppo armonioso.'

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)


1 )   GU L 343 del 14.12.2012, pag. 1 .

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Igp o con i tag Poivre de Penja igp, categoria 1-8, pepe, camerun, camerun 1-8, camerun igp, camerun igp 18, igp, igp-categoria 1-8

 

Ultimi articoli

  • Vicenza Dop - Italia
  • Pernil Cerretà Igp - Spagna
  • Valašský frgál Igp
  • Sebadas / Seadas / Sabadas / Seattas /Savadas / Sevadas di Sardegna Igp - Italia
  • Μακαρόνια της Σμίλας/ Makaronia tis Smilas/ Μακαρόνια του Σκλινιτζιού/ Makaronia tou Sklinitziou Igp