Waterford Blaa / Blaa

Pubblicato da Eurodop Nessun commento

Domo Rosada Sardinia Affitti brevi

 

 

Waterford Blaa/Blaa è un panino bianco soffice e pastoso chiaramente identificato dalla parte superiore bianca e farinosa del prodotto e può essere rotondo o quadrato. Sono fatti sia croccanti che morbidi e sono appuntati rotondi e avvolti in vassoio, ma si raggruppano man mano che si espandono durante la cottura, quando vengono separati hanno una forma quadrata ma la loro parte superiore a cupola conferisce loro un aspetto rotondo.

IgpWaterfort Blaa Ie

WATERFORD BLAA '/' BLAA '

N. CE: IE-IGP-0005-0980-05.03.2012

IGP ( X ) DOP ( )

1.    Nome

'Waterford Blaa'/'Blaa'

2.    Stato membro o paese terzo

Irlanda

3.    Designazione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 2.4.

Pane, pasticceria, torte, confetteria, biscotti e altri prodotti da forno

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica la denominazione di cui al punto 1

'Waterford Blaa'/'Blaa' è un panino bianco soffice e pastoso chiaramente identificato dalla parte superiore bianca e farinosa del prodotto.

Il pane ha le seguenti caratteristiche:

 

Forma

'Waterford Blaa'/'Blaa' può essere rotondo o quadrato. Sono fatti sia croccanti che morbidi e sono appuntati rotondi e avvolti in vassoio, ma si raggruppano man mano che si espandono durante la cottura, quando vengono separati hanno una forma quadrata ma la loro parte superiore a cupola conferisce loro un aspetto rotondo.

 

Dimensione

'Waterford Blaa'/'Blaa' è alto 3-4,5 cm con un diametro di 8-12 cm e pesa 40-65 g.

 

Presentazione

'Waterford Blaa'/'Blaa' può essere presentato in due modi diversi:

 

croccante

Pane rustico di forma quadrata o tonda con superficie a cupola e croccante spolverata di farina. Croccante al primo boccone, poi gommoso con un sottile sapore di malto e un piacevole retrogusto amaro dalla crosta scura e ben cotta.

 

Morbido

Pane morbido, ben definito, quadrato, ovale o tondo, di colore chiaro e molto spolverato di farina. Sapore leggermente dolce, di malto, di consistenza leggera ma consistente e si scioglie in bocca.

3.3.   Materie prime (solo per prodotti trasformati)

Farina per fornai forte senza conservanti

Sale da tavola

Lievito compresso

Balsamo per impasto

Acqua

3.4.   Mangimi (solo per prodotti di origine animale)

3.5.   Fasi specifiche della produzione che devono avvenire nella zona geografica individuata

Fase 1: miscelazione

Fase 2: riposo

Fase 3: appuntare

Fase 4: suddivisione e riposo (compresa l'aggiunta di farina)

Fase 5: spianare e arrotolare (compresa l'aggiunta di farina)

Fase 6: lievitazione (compresa l'aggiunta di farina)

Fase 7: cottura

Fase 8: valutazione

Fase 9: raffreddamento

3.6.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento, ecc.

3.7.   Norme specifiche in materia di etichettatura

4.    Definizione sintetica dell'area geografica

L'area geografica è ristretta all'area geografica conosciuta come tutta la contea di Waterford e quella parte della contea di South Kilkenny, che confina direttamente con la contea di Waterford composta dalle divisioni elettorali di Ullid e Dunkitt che fa parte dell'area elettorale meridionale di Piltown. Il fiume Blackwater scorre attraverso l'area e comprende le città di Dangan, Narabawn, Moolum, Newtown, Skeard, Greenvilleand e Ullid.

5.    Legame con l'area geografica

5.1.   Specificità della zona geografica

La tradizione della cottura del "Waterford Blaa" risale all'arrivo degli ugonotti. All'epoca e per tutto il periodo medievale, Waterford era una potente città commerciale; cuoio, grano, farina, burro e altri prodotti agricoli dell'area intorno a Waterford venivano spediti da e verso l'Inghilterra e il continente principalmente in Spagna, Francia e Italia.

Durante la guerra civile i documenti furono distrutti, quindi la storia orale impone che nel 1685 gran parte dei protestanti francesi furono esiliati in qualunque paese offrisse loro rifugio, comprese Inghilterra e Irlanda. Waterford divenne un punto di attrazione per i rifugiati francesi grazie alla sua facilità di accesso; li poneva a comoda distanza dalle loro coste, se le circostanze rendessero desiderabile il loro ritorno; e offriva un porto commerciale capace di sviluppare le capacità mercantili dei più intraprendenti.

Secondo la tradizione orale del periodo, gli ugonotti introdussero un prodotto a base di pane a base di pezzi di pasta avanzati alla fine del XVII secolo. I fornai di Waterford credono che quando gli ugonotti introdussero il "Waterford Blaa" / "Blaa" fosse chiamato "blaad" o "blanc" e, poiché il prodotto guadagnò popolarità, i fornai ugonotti iniziarono a produrre impasti appositamente per la sua fabbricazione. Il "blaad" o "blanc" fu successivamente corrotto in "Blaa", un nome che esiste ancora oggi.

All'inizio del XIX secolo guadagnò popolarità, soprattutto tra i poveri, quando il fondatore dei Christian Brothers, il fratello Edmund Ignatius Rice (1762-1844) iniziò a cuocere il "Waterford Blaa"/"Blaa" nella sua panetteria sul monte Sion a Waterford City, nel 1802. La semplicità degli ingredienti base "Waterford Blaa"/"Blaa" lo rendeva economico e popolare tra la popolazione locale.

Le abilità richieste per produrre 'Waterford Blaa'/'Blaa' sono specializzate e sono state tramandate dagli ugonotti. La pasta dura richiede molta manipolazione, viene infarinata a mano almeno tre volte durante le varie fasi di lavorazione e il prodotto finale prima della cottura viene spianato a mano; ciò garantisce che il prodotto non possa essere prodotto esclusivamente a macchina e che la consistenza e il sapore del prodotto siano coerenti.

5.2.   Specificità del prodotto

A differenza di altri prodotti di questa categoria, 'Waterford Blaa'/'Blaa' non contiene conservanti o arricchimento ed è composto esclusivamente da farina di panetteria forte senza conservanti, sale da cucina, lievito compresso, ammorbidente e acqua.

L'aggiunta di farina conferisce al prodotto la finitura bianca sulla parte superiore che si traduce nell'aspetto ruvido e screpolato del 'Waterford Blaa'/'Blaa', che è una caratteristica del prodotto. Poiché "Waterford Blaa"/"Blaa" non vengono cotti con il vapore, la pesante spolverata di farina serve sia per proteggere dal calore del forno che per migliorarne l'aspetto. Durante tutto il processo di produzione del 'Waterford Blaa'/'Blaa' c'è un uso eccessivo di farina, allo spillamento, al riposo, ecc. Può esserci anche farina sulla base.

'Waterford Blaa'/'Blaa' sono tipicamente non uniformi per forma e dimensioni.

L'impasto utilizzato per preparare il "Waterford Blaa"/"Blaa" è più duro e non contiene la stessa quantità di acqua di altri prodotti. Il 'Waterford Blaa'/'Blaa' viene cotto più a lungo, producendo una crosta più forte che contiene il caratteristico sapore di malto. Il processo di spianatura manuale che i produttori effettuano ne garantisce la forma irregolare ei tratti distintivi.

Il 'Waterford Blaa'/'Blaa' è un popolare prodotto per la colazione solitamente cotto durante la notte e venduto come pane normalmente consumato con il burro o come spuntino di mezzogiorno per preparare panini con una varietà di ripieni, tra cui patate fritte, aneto, Bistecca di filetto irlandese e condimento. Tuttavia, è credenza popolare che 'Waterford Blaa'/'Blaa' sia il migliore se strappato a mano e consumato fresco, direttamente dal forno.

5.3.   Legame causale tra la zona geografica e la qualità o le caratteristiche del prodotto (per la DOP) o una qualità specifica, la notorietà o altra caratteristica del prodotto (per l'IGP)

Il legame tra «Waterford Blaa»/«Blaa» e la zona si basa sulla notorietà del prodotto, sul metodo di produzione tradizionale descritto di seguito e sulle caratteristiche specifiche del prodotto descritte nella sezione 5.2.

La reputazione del 'Waterford Blaa'/'Blaa' attinge alle sue prime radici storiche; la fabbricazione del 'Waterford Blaa'/'Blaa' iniziò con l'arrivo degli ugonotti francesi nel 17° secolo che insegnarono alla popolazione locale come cuocere il 'Waterford Blaa'/'Blaa'.

Tale è la reputazione di "Waterford Blaa"/"Blaa" che è apparso in pubblicazioni come "Well!: Recollections of Waterford in the 1940 and 1950" di Eddie Wymberry.

Nel corso delle generazioni la reputazione del prodotto è rimasta. Un furgone per le consegne di "Waterford Blaa's" si è fatto strada nei titoli dei giornali locali nella primavera del 1962, quando un freno a mano difettoso sul furgone ha ceduto facendolo rotolare in discesa intrappolando il suo autista tra il furgone e un muro vicino.

Ha la reputazione di fornire sostentamento ai lavoratori, compresi quelli della Waterford Crystal Factory. In un articolo del quotidiano "Munster Express" del 30 gennaio 2004 si afferma: "È noto che molte complesse creazioni di Crystal sono state realizzate sullo stomaco di un blaa appena imburrato".

Al Taste Festivals Ireland/Euro-toques Food Awards 2008, i fornai 'Waterford Blaa'/'Blaa' hanno ricevuto un premio per la conservazione di un prodotto regionale tradizionale, il 'Waterford Blaa'/'Blaa', perché il 'Waterford Blaa' /'Blaa' è uno dei cibi regionali distinti d'Irlanda e risale oltre il 1700. Il "Waterford Blaa"/"Blaa" è così versatile e parte integrante della vita quotidiana a Waterford: la sua ricetta tradizionale è sopravvissuta a generazioni.

Il nome è sinonimo della zona, è spesso usato come simbolo di Waterford; la stazione radio locale, il programma mattutino di WLR FM si chiama "The Big Blaa Breakfast Show"; all'interno dell'area il "Waterford Blaa"/"Blaa" viene utilizzato anche per promuovere eventi locali, il "Fleadh Blaa Hooley!", un evento di musica tradizionale che raccoglie fondi per il Waterford Festival of Food 2012, Dungarvan e Fleadh Cheoil na Mumhan (Munster Fleadh).

'Waterford Blaa'/'Blaa' è identificato dall'aspetto della farina screpolata, dalla forma irregolare, dalla consistenza gommosa e dal sapore maltato. Ciò è dovuto ai metodi impiegati dai fornai che utilizzano le tecniche tradizionali degli ugonotti (manipolazione, infarinamento, spianatura a mano e processo di cottura) secondo la semplice ricetta tradizionale.

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(Articolo 5, paragrafo 7, del regolamento (CE) n. 510/2006  ( 3 ) )

http://www.agriculture.gov.ie/gi/pdopgitsg-protectedfoodnames/products/


1 )   GU L 343 del 14.12.2012, pag. 1 .

2 )   Sostituito dal regolamento (UE) n. 1151/2012.

3 )   Cfr. nota 2.

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Igp o con i tag Waterford Blaa, Blaa, categoria 2-3, dolci, igp, igp-categoria 2-3, irlanda, irlanda 2-3, irlanda igp, irlanda igp 23

 

Ultimi articoli

  • Vicenza Dop - Italia
  • Pernil Cerretà Igp - Spagna
  • Valašský frgál Igp
  • Sebadas / Seadas / Sabadas / Seattas /Savadas / Sevadas di Sardegna Igp - Italia
  • Μακαρόνια της Σμίλας/ Makaronia tis Smilas/ Μακαρόνια του Σκλινιτζιού/ Makaronia tou Sklinitziou Igp